Pordenone, due morti in montagna/ Seconda vittima scoperta per caso da elisocccorso

- Silvana Palazzo

Pordenone, tragedia in montagna oggi: due morti in due differenti incidenti. Ma la seconda vittima è stata scoperta per caso dall’elisocccorso

Bormio, scontro in pista tra due sciatori
Bormio, scontro in pista tra 2 sciatori (LaPresse, 2019)

Due morti in due differenti incidenti in montagna. Sono avvenuti sulle montagne di Pordenone. C’è stato poco da fare per i soccorritori del Soccorso Alpino: le due persone erano in gravi condizioni in seguito a cadute. Sul posto è intervenuto anche l’elisoccorso e i corpi sono stati recuperati. Delle due vittime, due uomini, non sono state rese note le generalità. È stato il personale medico sbarcato nell’Alta via dei Rondoi a constatare l’avvenuto decesso. I due incidenti sono avvenuti in due momenti diversi della giornata, ma nella stessa zona montana situata non lontano dalla vetta della Forcella. In questo periodo l’area si raggiunge solo con i ramponi perché ricoperta da neve e ghiaccio. Il primo allarme è scattato attorno alle 13. Un gruppo di alpinisti chiedeva aiuto per un loro compagno scivolato durante un’escursione. Sorvolando l’area, l’elicottero ha individuato le tracce del primo disperso.

PORDENONE, TRAGEDIA IN MONTAGNA: DUE MORTI

I soccorritori hanno poi notato per caso, nella stessa vallata, un secondo uomo che giaceva a terra senza muoversi. Forse era precipitato dall’alto. Per questo secondo incidente mortale si possono fare solo ipotesi: potrebbe essere avvenuto nella mattinata quando per l’assenza di testimoni non era stato lanciato l’allarme. Il medico rianimatore ha quindi raggiunto in rapida successione i due alpinisti, ma per entrambi non c’era più nulla da fare. Un uomo di San Giorgio di Nogaro, classe 1973, è l’uomo precipitato davanti agli occhi dei compagni di escursione, cadendo per duecento metri. Il gruppo era salito sulla Cima dei Furlani e stava scendendo verso la Forcella dei Furlani quando, su un tratto in traverso a quota 2000 metri, ha perso aderenza precipitando. Lo riporta Il Friuli, secondo cui il secondo morto è un uomo di Porcia del 1968, che era in traversata da solo, poco più avanti del punto in cui è avvenuto il primo incidente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA