FATTORINO 21ENNE CONSEGNA LA PIZZA E MUORE/ Bellaria, disposta l’autopsia

- Niccolò Magnani

Bellaria, 21enne fattorino consegna la pizza e muore davanti al cliente: mistero sulla morte di Pietro Antonelli, disposta l’autopsia.

Scontro auto-moto
Scontro auto-moto (LaPresse, 2018)

Una vera e propria tragedia quella che ha scosso la comunità di Bellaria, provincia di Rimini: il 21enne Pietro Antonelli, originario di Avellino, è morto mentre stava consegnando una pizza a un cliente a causa di un malore. Nonostante l’immediato intervento dei sanitari del 118, i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per i rilievi del caso e per ascoltare la testimonianza dell’uomo che ha assistito alla scena: è stata disposta l’autopsia per risalire alla causa del drammatico decesso. Cordoglio sui social network per la morte di un giovane ragazzo che da qualche tempo lavorava come fattorino: decine di messaggi sul web per ricordare la sua bontà e la sua voglia di vivere. Il giovane aveva giocato per qualche tempo nella squadra calcistica Polisportiva Villamarina III ASD. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

FATTORINO CONSEGNA LA PIZZA E MUORE PER UN MALORE

Una consegna di una banalissima pizza in un banalissimo lunedì sera: eppure la tragedia era dietro l’angolo per il povero 21enne Pietro Antonelli, rimasto ucciso ancora non si sa bene da cosa appena dopo aver consegnato un cartone di piazza a Bellaria (Rimini) poco dopo le 11 di sera. Pietro era una fattorino, un “pizzaboy” come ce ne sono tanti e lavorava al “Quispizza” quando ha effettuato una consegna in auto in via Nilde Iotti: ha suonato il campanello e mentre il cliente stava scendendo per ritirare la pizza e pagarlo normalmente è avvenuto l’irreparabile. L’uomo ha fatto tempo ad aprire la porta che ha visto accasciarsi all’improvviso il 21enne: è crollato a terra di schianto come colpito da un malore e purtroppo nella caduta ha picchiato pesantemente la testa contro il cordolo del marciapiede davanti alla casa della consegna.

CHOC A BELLARIA: MISTERO SULLE CAUSE

La comunità di Bellaria è ora sotto choc per quanto avvenuto al 21enne residente a San Mauro Pascoli, in provincia di Cesena, ma di lavoro sempre spostato a Bellaria: come racconta il Resto del Carlino, il proprietario dell’abitazione che si è visto Pietro Antonelli crollare a terra dopo la consegna della pizza ha chiamato subito i soccorsi che in ogni modo hanno tentato di salvare la vita di quel povero 21enne. Purtroppo dopo l’arrivo in ospedale verso mezzanotte e un quarto la notizia peggiore di tutte viene confermata dal medico legale: il 21enne è morto e si sospetta subito che sia stato colpito da un infarto per la dinamica del racconto fatto dal cliente unico testimone dello svenimento. Resta il mistero visto che dovrà essere per forza l’autopsia a garantire se la causa della morte sia imputabile proprio ad un malcelato malore o se invece sia stata la caduta violenta a provocare l’infausto decesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA