Corcolle, il santone che guarisce con l’acqua/ “Sono il prescelto mandato da Gesù”

A Corcolle un santone guarisce solo con l’acqua: “Io sono la seconda venuta di Gesù sulla Terra”

Santone di Corcolle: guarisce con l'acqua
Santone di Corcolle (Rai)

A Corcolle, nei pressi di Roma, c’è un signore che guarisce con l’acqua. Si chiama Carmelo e afferma di essere un uomo di Gesù e di curare i mali delle persone. La vicenda sta facendo discutere, anche perché per molti sembrerebbe trattarsi del solito santone ciarlatano, mentre altri credono realmente nei miracoli di Carmelo, che va sottolineato, non chiede mai un euro in cambio della sua guarigione e della sua preghiera. Oggi il programma Storie Italiane ha intervistato il presunto guaritore, che ha affermato: «Ho lavorato come pittore e artista, non sono un lestofante, prendo una bella pensione, i soldi mi avanzano e non ho bisogno di quelli delle persone. Io non me ne approfitto di loro, sono altri che lo stanno facendo. Quando mi chiedono “Quanto ti devo dare?”, mi fa schifo – prosegue Carmelo – i soldi non li ho mai accettati e mai li accetterò, non ne ho bisogno».

CORCOLLE, IL SANTONE CHE GUARISCE CON L’ACQUA

Come detto sopra, Carmelo sostiene di essere un uomo di Gesù: «Credo in lui e credo nella vita eterna. Io sono il prescelto e a breve Gesù dirà che questa è la sua seconda venuta sulla Terra. Dico la verità». Storie Italiane ha intervistato anche una donna che afferma di essere stata guarita da Carmelo, oltre che aiutata economicamente e psicologicamente: «Mi ha accettato come se fossi la sua famiglia – le parole alla Rai di Alessia – mi ha aiutato economicamente: ho quattro figli e non avevo da mangiare ne un lavoro». Ma c’è di più, perché la donna sostiene anche di essere stata guarita da Carmelo: «Avevo un problema di piastrine ma grazie alle preghiere di Carmelo la mia malattia è regredita, ed ora, dopo 12 anni, i medici mi hanno tolto i farmaci e sto lentamente migliorando. Non c’è una spiegazione a quello che è successo, solo Gesù poteva fare una cosa del genere». In studio c’è Don Aldo che non sembra però credere al “miracolo”: «Diffidiamo dai santoni – afferma – dai guaritori che se ne approfittano dei momenti di debolezza delle persone. Stiamo attenti a non finire nelle mani dei ciarlatani».



© RIPRODUZIONE RISERVATA