Sandro Ruotolo: tolta la scorta al giornalista/ Andrea Orlando “Indagava sulla Bestia di Salvini, casualità…”

Il noto giornalista Sandro Ruotolo, non ha più la scorta. L’ex ministro di giustizia Orlando “Indagava sulla Bestia di Salvini, casualità…”

03.02.2019 - Davide Giancristofaro Alberti
Sandro Ruotolo, tolta la scorta
Sandro Ruotolo (Instagram)

E’ stata tolta la scorta Sandro Ruotolo, noto giornalista impegnato nella lotta alla criminalità organizzata, sotto protezione dal 2015. Il governo ha deciso di levare le guardie del corpo al collega di Napoli come annunciato dall’ex ministro della giustizia Andrea Orlando: «Hanno tolto la scorta a Sandro Ruotolo – scrive su Twitter l’esponente del Partito Democratico – giornalista da sempre impegnato in inchieste sulle mafie. E’ anche il giornalista – prosegue l’ex guardasigilli – che si è occupato della ‘Bestia’, il dispositivo propagandistico del ministro dell’interno. Casualità». Velate allusioni a Salvini da parte di Orlando, fatto sta che la notizia ha fatto in breve tempo il giro del web, e sono molti coloro che si sono espressi sulla questione, a cominciare dallo scrittore Roberto Saviano, altro storico nemico del titolare del Viminale: «Revocata la protezione a Sandro Ruotolo – scrive lo scrittore sulla propria pagina Facebook che ha fatto la storia del giornalismo d’inchiesta. Chi ha deciso, ha tenuto conto della “lunga memoria” del clan dei casalesi? Sa che Michele Zagaria, che ha considerato Ruotolo suo nemico, non intende collaborare con lo Stato e cova rancore?».

SANDRO RUOTOLO: TOLTA LA SCORTA AL GIORNALISTA

Anche lo stesso Ruotolo, ex volto noto di Rai e La7, ha commentato con un post amareggiato la notizia che lo riguarda: «Avevo deciso di non dire nulla per il rispetto che ho delle istituzioni – scrive sui social – e non dirò nulla per le decisioni che riguardano la mia protezione. Ma una cosa voglio dirvi: la mafia è una montagna di m…». Ruotolo aveva ricevuto delle minacce di morte da parte di Michele Zagaria, noto capo mafia del clan dei casalesi, e visto il serio pericolo di vita era stato messo sotto scorta. Di queste ore la notizia dell’addio alla protezione, fatto che ha indotto Andrea Orlando a presentare un’interrogazione parlamentare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA