Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Tav, alta tensione nel governo (3 febbraio 2019)


Ultime notizie di oggi, 3 febbraio 2019, e ultim’ora: alta tensione nel governo sulla Tav, si consuma un duro scontro M5s-Lega infatti sulla Torino-Lione. Ondata di maltempo in tutta Italia

03.02.2019 - Silvana Palazzo
Laprese

La volontà della Lega di completare la Torino – Lione sta portando una molti problemi all’esecutivo Conte. Dopo la visita a sorpresa sul cantiere di Salvini, visita nella cui l’esponente politico si è espresso a favore dell’opera, arrivano oggi le “deflagranti dichiarazioni” di Di Battista. Uno dei leader del M5S da Pescara, dove sta supportando la candidata grillina alle regionali, non le manda certo a dire a Salvini, anzi consiglia al Ministro di “non rompere” e chiude il suo intervento consigliando il suo ritorno da… Berlusconi. Anche Di Maio, impegnato in un tour elettorale esclude l’opera, affermando che fin quando lui sarà al governo l’opera non partirà. Le dichiarazioni non fanno altro che gettare benzina sul fuoco sulla tenuta dell’esecutivo, già messo a dura prova sul caso dell’autorizzazione a procedere a carico di Salvini.

Ultime notizie: Venezuela, l’esercito si schiera contro Maduro

Pesantissima affermazione di uno dei leader dell’esercito venezuelano, il generale Francisco Yánez, che oggi via Twitter ha disconosciuto Maduro come presidente del suo paese. Yánez è un generale dell’aviazione, ma la sua voce è sempre stata ascoltata dai vertici militari dell’esercito del grande paese centro americano, per questo le sue parole potrebbero fornire la spinta al presidente pro tempore Juan Guaidó, riconosciuto dall’alto esponente militare come l’unico interlocutore riconosciuto. Le affermazioni non fanno altro che rendere confusionaria una situazione che improvvisamente potrebbe trasformarsi in una sanguinosa guerra civile. Nell’intervento di Yánez resa nota la notizia che l’ex presidente ha a disposizione due aerei privati pronti ad “esfiltrarlo”, la notizia a molti è sembrata un salvacondotto, forse uno degli ultimi che Maduro ha a disposizione.

Ultime notizie: maltempo, situazione critica in molte parti d’Italia

Il generale inverno non sembra lasciare in pace il Bel Paese, con il maltempo che imperversa su tutta la penisola. La situazione più pesante al Nord dove neve e pioggia stanno infliggendo pesanti danni. In mattinata una valanga ha colpito l’Autobrennero, lo smottamento pur non causando vittime ha portato alla chiusura dell’autostrada tra Chiusa fino a Vipiteno, gli automobilisti bloccati al gelo sono stati soccorsi dalla protezione civile. Un’altra criticità nel Bolognese, dove la tracimazione del Reno ha ferito dieci persone, tra di essi 6 carabinieri che erano intenti ad evacuare le abitazioni, i militari sono stati ricoverati dopo essere stati recuperati da un elicottero dei vigili del fuoco.

Ultime notizie: chiede una cedrata e gli servono detersivo

Gravissimo un uomo di 34 anni che oggi in un bar di Barberino Val d’Elsa aveva chiesto una cedrata ma ha bevuto detersivo per lavastoviglie. Il fatto è avvenuto in un piccolo bar del luogo, qui il 34enne, di cui non sono state rilasciate le generalità, voleva dissetarsi, non si sa però se per un tragico sbaglio o per uno scherzo, il barista invece della bibita gli ha servito il detersivo. L’uomo subito soccorso è stato trasportato in ospedale con l’elicottero del 118 regionale, il locale è stato immediatamente sequestrato dai Carabinieri. Qualche settimana fa era avvenuto un simile incidente in Puglia, in quel caso per il ferito si era reso necessario l’asportazione dello stomaco.

Ultime notizie: Napoli torna a -9 dalla Juventus

Il Napoli accorcia le distanze con la Juventus nell’anticipo della nuova giornata di Serie A. La squadra di Carlo Ancelotti vince e convince contro la Sampdoria, invece quella di Massimiliano Allegri viene fermata dal Parma sul pareggio. Il Napoli costruisce la vittoria con un gran primo tempo: Milik segna il dodicesimo gol in campionato, Insigne rompe il digiuno e nel finale trova il gol anche Verdi su rigore; niente record invece per Quagliarella, rimasto a secco. Dopo la clamorosa eliminazione dalla Coppia Italia per la sconfitta contro l’Atalanta, la Juventus commette un altro passo falso. Il Parma compie un’impresa rimontando i bianconeri che avevano sbloccato la partita con Cristiano Ronaldo e raddoppiato con Rugani. Prima Barillà e poi Gervinho riaprono la partita, nei minuti di recupero arriva il pareggio dell’ex attaccante della Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA