METEO: PIOGGE, TEMPORALI E NEVE/ Maltempo, crollo temperature da Nord a Sud

- Emanuela Longo

Maltempo, nuova ondata in arrivo con venti forti e mareggiate in tutta Italia: da oggi tracollo termico da Nord a Sud

meteo milano
Meteo, allerta maltempo

Il clima gradevole dell’ultimo weekend avrà tratto in inganno in tanti italiani che già oggi si sono risvegliati con un crollo drastico delle temperature, che proseguirà con il passare delle ore. Con l’inizio della nuova settimana si registrerà il ritorno di venti freddi da Nord che ribalteranno completamente l’attuale situazione meteo in Italia portando ad una nuova perturbazione che attraverserà il Paese da Nord a Sud. Secondo quanto reso noto da 3Bmeteo.com, dobbiamo aspettarci nelle prossime ore piogge, temporali, neve con un conseguente tracollo termico importante. In giornata è previsto un peggioramento sulle regioni adriatiche con qualche pioggia e veloce temporale su basso Friuli, Veneto ed Emilia Romagna. Entro sera sono poi attesi fenomeni molto più intensi anche tra Marche e Abruzzo, con temporali che entro la fine della giornata toccheranno Molise e Puglia centro settentrionale. Il Meridione sarà interessato da un vortice di maltempo a partire da martedì ma in queste giornate di marzo non mancherà neppure la neve che si farà vedere solo sulle Alpi confinali dove si avranno deboli nevicate oltre i 1000m. Neve anche sull’Appennino, prevista in calo fino a 900/1000m sul settore romagnolo e tosco-umbro-marchigiano, 1400m su quello abruzzese. Qualche fiocco martedì notte fino a 500/600m su gran parte dell’Appennino, ad eccezione di quello calabrese dove nevicherà dai 1400m. A farla da padrona anche i venti forti in particolare in Sardegna. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

ALLERTA METEO: TORNA IL FREDDO

Una nuova ondata di maltempo si abbatterà sull’Italia nelle prossime giornate a causa di una perturbazione di origine nord-atlantica. La protezione civile, come riferisce l’agenzia di stampa Ansa, ha emesso una allerta meteo annunciando già dalla serata di oggi, domenica 10 marzo, la presenza di venti da forti a burrasca settentrionali su alcune regioni del Nord tra cui Piemonte, Lombardia, Veneto, Provincia Autonoma di Trento. Raffiche di foehn sono previste anche sulle vallate e pianure adiacenti. Secondo le prime previsioni meteo, pare che l’ondata di maltempo riguarderà soprattutto l’inizio della nuova settimana. Da domani mattina sulla Sardegna si prevedono venti, da forti a burrasca nord-occidentali con raffiche di burrasca forte soprattutto sui rilievi e mareggiate lungo le coste più esposte. Dal pomeriggio di lunedì, i venti di burrasca si sposteranno poi anche su Liguria, Toscana, Lazio e via via verso il Sud, passando per Abruzzo e Molise. In base alle ultime previsioni, il Dipartimento della Protezione ha ritenuto opportuno valutare l’allerta gialla sui settori interni del Lazio ma anche in Abruzzo e Molise per tutta la giornata di domani.

MALTEMPO IN ARRIVO: CALO BRUSCO DELLE TEMPERATURE

Negli ultimi giorni si era vissuto un inizio di primavera dal punto di vista climatico, con temperature miti soprattutto in molte Regioni del Sud Italia. Da stasera però la musica cambia, con un repentino abbassamento delle temperature che annuncia l’arrivo di una nuova ondata di maltempo. Un vero e proprio colpo di coda dell’inverno, quello auspicato dalle ultime previsioni meteo che parlano di allerta su gran parte del Paese. Un ribaltone in piena regola a causa di masse di aria fredda in discesa dal nord Europa. Il calo delle temperature, come riporta il portale IlMeteo.it si registreranno in modo particolare nelle regioni del centro-sud dove i valori saranno più bassi di almeno 7-8 gradi rispetto a quelli registrati negli ultimi giorni. A destabilizzare maggiormente però saranno i forti venti che porteranno ad un sensibile aumento del moto ondoso con rischio di mareggiate sull’ovest della Sardegna per tutta la giornata di domani. Anche martedì però si preannuncia molto fredda e ventosa con qualche instabilità nelle regioni meridionali. Più soleggiato al centro-nord anche se in serata la situazione tenderà a peggiorare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA