MAESTRA PARLA DI SATANA AI BAMBINI/ Mamma alunno picchia la preside di Pomigliano

- Dario D'Angelo

La maestra di religione parla di Satana per spiegare ai bambini il male nel mondo: la mamma si sfoga con la preside e l’aggredisce.

crocifisso a scuola fioramonti
Crocifisso (LaPresse, 2018)

L’insegnante di religione ha parlato ai bambini dell’esistenza di Satana, ma gli alunni di quarta elementare si sono spaventati e sono tornati a casa turbati. Qualcuno più del normale se è vero che una mamma ha deciso di chiedere chiarimenti alla preside per l’accaduto. Tutto abbastanza normale se non fosse che di fronte alla reazione della dirigente scolastica, che ha difeso l’operato della maestra, la mamma di uno dei piccoli alunni si sarebbe scagliata contro la preside aggredendola fisicamente. Una brutta storia quella che arriva da Pomigliano d’Arco, dove una mamma di circa 40 anni ha picchiato la dirigente scolastica della scuola II Circolo di Pomigliano d’Arco, in via Roma, 77, nel plesso Ponte. I fatti, come riportato da Fanpage, risalgono all’11 marzo scorso. La preside, Filomena Favicchio, 59 anni, dopo essere stata affrontata a scuola dalla donna, che poi si è scoperto essere la madre di uno dei bambini, ha chiamato i carabinieri.

MAESTRA PARLA DI SATANA AI BAMBINI, MAMMA PICCHIA PRESIDE

Ma per quale motivo l’insegnante di religione ha trattato l’argomento Satana durante la sua ora di lezione con la classe di quarta elementare? Come riportato da Fanpage, la maestra stava tenendo una spiegazione sul male nel mondo e per questo ha spiegato ai bambini l’esistenza del demonio. Evidentemente le sue parole devono aver turbato qualche alunno se è vero che alcuni di loro, una volta tornati a casa, hanno manifestato un certo turbamento. Il marito della donna che ha aggredito la preside, intervistato dal Tg4, ha spiegato: “Mio figlio stava male, male, malissimo. Non mangiava, non dormiva, non usciva, piangeva sempre. Diceva che il Diavolo gli rubava l’anima”. L’uomo però nega che la donna abbia picchiato la preside:”Mia moglie non l’ha malmenata, si è alzato soltanto un po’ il volume della voce”. E aggiunge:”Mio figlio non è stato l’unico a spaventarsi, anche altri bambini della classe hanno avuto paura. Ora ho dovuto portarlo dallo psicologo – conclude sconsolato il papà – gli ha detto di disegnare di cosa ha paura e lui ha disegnato il Diavolo e i fantasmi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA