Palermo, incidente mortale in via Roma/ Trovato pirata della strada: è un 20enne

Un gravissimo incidente si è verificato ieri sera a Palermo: uomo investito da pirata della strada, poi trovato nella notte

17.03.2019 - Davide Giancristofaro Alberti
Carabinieri, immagine di archivio
Carabinieri, immagine di archivio (LaPresse, 2019)

Incidente mortale avvenuto nella serata di ieri a Palermo. Un uomo è stato investito da un’auto pirata, che dopo lo scontro si è dileguata facendo perdere ogni traccia di se. La caccia delle forze dell’ordine al responsabile si è fortunatamente conclusa con esito positivo, e nella notte lo stesso è stato catturato e portato in questura. Ma andiamo con ordine, per cercare di capire nel dettaglio cos’è successo. Attorno alle ore 22:00 di ieri, sabato 16 marzo, un 55enne è stato investito in via Roma, nei pressi della Rinascente di Palermo: si tratta di un cittadino originario del Bangladesh che è stato travolto e poi ucciso da una Smart mentre stava attraversando la strada. Subito dopo l’impatto, l’auto pirata è scappata, mentre i presenti hanno allarmato i soccorsi che sono giunti nei successivi minuti. Quando gli uomini del 118 hanno potuto prestare le prime cure all’investito, questi era praticamente già morto, visto che l’impatto con l’automobile in corsa gli è stato fatale. Subito dopo è giunta in via Roma una pattuglia della polizia della sezione Infortunistica, per tutti i rilievi del caso e nel frattempo è scattata la caccia all’uomo.

PALERMO, INCIDENTE MORTALE IN VIA ROMA

Come riferisce Repubblica, dopo circa 6 ore di ricerche le forze dell’ordine hanno potuto mettere le mani sull’investitore, un ventenne le cui iniziali sono F.M, e che è stato ritrovato a casa sua attorno alle ore 4:00 di notte. Era nella sua abitazione, stava dormendo, ed aveva provato a nascondere la propria auto incidentata fra i vicoli di Sant’Isidoro alla Guilla. La Smart era stata acquistata soltanto 8 mesi prima ed era stata intestata alla madre. Fermato, il ragazzo ha spiegato ai militari dell’arma di essere scappato perché spaventato: «Ho avuto paura – le sue parole – e sono fuggito». L’assicurazione e la patente risultano essere in regola e non è stato riscontrato alcun illecito amministrativo. Il parabrezza è andato completamente distrutto dopo l’impatto con l’uomo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA