ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora di oggi, Utrecht: spari su tram, molti feriti (18 marzo)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: spari in Olanda ad Utrecht, diversi feriti in un tram; Nessuno può vedere il corpo di Imane Fadil (18 marzo 2019).

Spari ad Utrecht
Olanda, spari ad Utrecht (Foto Twitter Tg3, 2019)

Terrore in Olanda questa mattina con le ultime notizie che giungono da Utrecht tutt’altro che positivi: diverse persone sono rimaste ferite dopo una lunga sparatoria avvenuta pare all’interno (o nei pressi) di un tram mentre attraversava una zona residenziale in periferia della città. Al momento si sa solo che un uomo avrebbe sparato diversi colpi, facendo purtroppo diversi feriti, nel mezzo della piazza: ancora non è chiaro se l’attacco sia avvenuto sul tram o a ridosso, sta di fatto che la sparatoria attorno alle 10.45 locali ha fatto intervenire la polizia e le squadre dell’antiterrorismo che subito hanno bloccato e isolato la piazza onde evitare la fuga del soggetto in questione. Le indagini e le ricerche sono scattate, con in generale l’allerta in Occidente più alta dopo i fatti di Nuova Zelanda per timore di possibili ripercussioni del fondamentalismo islamico terrorista in “risposta” alla strage di Christchurch. (agg. di Niccolò Magnani)

Il nuovo Pd di Zingaretti

Le ultime notizie ci portano a parlare di politica. Zingaretti segretario e Gentiloni presidente, queste le risultanze dell’assemblea nazionale del PD che si è tenuta ieri presso l’hotel Ergife di Roma. L’ex governatore nel discorso dell’investitura ci ha tenuto a sottolineare che i quattro pilastri su cui cercherà di portare l’attenzione, anche a livello nazionale, sono le infrastrutture, la rete, la scuola e infine il welfare. Il neo segretario non ha nascosto che all’interno del partito che si è ritrovato a governare dovrà “cambiare tutto”, questo allo scopo di riacquistare quella leadership nazionale per ora in mano a quelli che lui stesso chiama “populisti”. Alla fine del discorso Zingaretti si è recato a Porta San Paolo, dove è stata posta una corona d’alloro a ricordo della resistenza romana contro la barbarie nazista.

Ultime notizie, nessuno può vedere il corpo di Imane Fadil

Un protocollo mai visto quello che la procura ha imposto per il cadavere di Imane Fadil, la modella di 34 anni deceduta il primo di marzo. I PM hanno infatti dato disposizioni perché il cadavere della donna non sia visionato da nessuno fino a nuovo ordine, la loro paura è che la sospetta radioattività possa essere cancellata prima dell’esame autoptico. Intanto arrivano le prime risultanze del centro antiveleni, con gli esperti che hanno eliminato l’ipotesi arsenico. Eliminata anche dalle cause della morte la leptospirosi, l’esame su quest’ultima malattia era stato effettuato immediatamente stante che la stessa modella aveva affermato, durante le prime fasi del suo ricovero, di abitare in una cascina infestata da topi. Sul fronte delle indagini confermato la fattispecie di reato su cui indaga la procura, esso è omicidio volontario.

Ultime notizie, un alleanza fra mafia e ‘ndrangheta dietro il delitto Scopelliti

La Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria ha riaperto nei giorni scorsi l’indagine sull’omicidio del giudice Scopelliti, omicidio avvenuto a Villa San Giovanni il 9 agosto 1991. L’ipotesi adesso è che quella morte fu effettuata da un commando composto da killer Siciliani e Calabresi, un commando che di fatto aveva sancito un alleanza tra alcune delle organizzazioni criminali più sanguinarie della storia recente del nostro paese, con i calabresi che usarono la morte per fare un favore direttamente a Totò Riina. I sospetti degli investigatori sono state suffragati dalle dichiarazioni di due pentiti: Maurizio Avola e Francesco Onorato. Prima della morte Scopelliti ricopriva l’incarico di sostituto procuratore generale presso la Suprema Corte di Cassazione.

Ultime notizie, Inter trionfo nel derby

In una domenica mattina che si è aperta con la vittoria di Bottas nel primo GP stagionale, arriva anche la prima sconfitta della Juventus in questo campionato. I bianconeri hanno pagato le fatiche di coppa e in casa del Genoa hanno subito prima il goal dell’ex, Sturaro, e poi quello di Pandev. La sconfitta della squadra di Allegri ha permesso al Napoli di accorciare in classifica generale, nella partita vinta dai partenopei contro l’Udinese attimi di paura per il portiere Ospina, con l’estremo difensore che si è accasciato improvvisamente a terra, immediatamente trasportato in ospedale le sue condizioni non sono preoccupanti. Chiude la giornata l’attesissimo derby Milan-Inter, gara vinta 2-3 dalla squadra di Luciano Spalletti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA