SAN TIZIANO/ Il 3 marzo si celebra il vescovo di Brescia

- Cinzia Costa

Il 3 marzo si celebra San Tiziano. Nell’elenco dei vescovi di Brescia occupa il 15° posto tra Vigilio e Paolo II, il suo episcopato si pone alla fine del secolo V.

Croce
Natale del Signore

Il 3 marzo è la giornata dedicata a San Tiziano, Vescovo di Brescia nel V secolo d.C. Sulla vita di San Tiziano non ci sono molte informazioni. Secondo le fonti è nato tra la fine del IV secolo e l’inizio del V. Fin da subito egli dimostrò delle doti caratteriali distinte e una grande vicinanza alla fede cristiana. Il tratto caratteriale che più lo fece apprezzare dalle genti fu proprio l’umiltà. La sua fede, la sua umiltà e la sua voglia di servire il Signore erano i capi saldi del suo carattere. Visse la sua esistenza facendo la carità ai meno abbienti e diffondendo la parola del Signore a chi ancora non aveva abbracciato la fede cristiana. Si impegnò nella costruzione e ristrutturazione di tantissime chiese cristiane sia in città che in campagna. Il suo impegno e le sue qualità furono riconosciute con la sua consacrazione a vescovo. Divenne il 15esimo vescovo della sua città e sembra, secondo le fonti, che il suo episcopato durò fino al 526 d.C. Non si hanno notizie certe neppure sulla data di morte e, tuttavia, pare che sia morto dopo la fine del suo episcopato.

SAN TIZIANO VESCOVO DI BRESCIA, LA SUA STORIA

Venne sepolto nella Chiesa di Brescia intitolata ai Santi Cosma e Damiano, che fu però distrutta nel Cinquecento e ricostruita in un’altra area di Brescia.  Le reliquie del santo non furono messe nella nuova chiesa ma vennero portate nella Piazzetta Tito Speri oggi conosciuta anche come Arca di San Tiziano. Proprio la parte nota come l’Arca corrisponde a un sepolcro realizzato in marmo dorato che rappresenta una meta importantissima per i fedeli e un’opera dotata di un grandissimo impatto visivo e artistico. Nel 1885 l’architetto Antonio Tagliaferri venne incaricato del restauro dell’opera in cui sono custodite le reliquie del Santo. Di recente, invece, l’ultimo intervento di restauro è avvenuto nel 1965. A Brescia, città natale di San Tiziano, il vescovo viene festeggiato con riti solenni e civili sia il 3 marzo che il 20 aprile. Vittorio Veneto, cittadina in provincia di Treviso, ha come patrono San Tiziano e ogni anno nel quartiere di Ceneda di Vittorio Veneto questi viene celebrato con funzioni religiose e civili. La cittadina nasconde mete bellissime e suggestive da non perdere.

Il 3 marzo è una giornata in cui sono onorati anche altri santi e beati. Vengono infatti venerati Sant’Anselmo di Nonantola, martiri Santi Emiterio e Cheledonio, Beato Giacomino da Crevacuore, i Santi Cleonico ed Eutropio e Santa Caterina Drexel.

© RIPRODUZIONE RISERVATA