Germana Giacomelli/ Video, maltrattamenti da supermamma? “Pensavo di morire..” (Iene)

- Dario D'Angelo

Le Iene tornano a formulare nuove pesanti accuse nei confronti di Germana Giacomelli, premiata pochi giorni fa da Mattarella come “super-mamma d’Italia”…

germana giacomelli 2019 iene 640x300
Germana Giacomelle, Le Iene

Le Iene sono tornate ad occuparsi di Germana Giacomelli, la super-mamma premiata dal presidente Mattarella con una delle più alte onorificenze riservate a chi è impegnato nel sociale. Un riconoscimento che ha scatenato la reazione di chi ha conosciuto Germana Giacomelli. Sono tanti, infatti, i ragazzi che hanno contattato la redazione delle Iene per svelare ciò che hanno subito durante gli anni vissuti nella casa famiglia di Germana. “Ho passato gli anni peggiori della mia vita lì dentro” – ha confessato un ragazzo mentre un’altra ragazza ha aggiunto – “Quando ho visto il vostro servizio ho detto ‘ca**o io lo so chi è’. Mi è preso il panico. Quella donna è cattiva”. “Io all’età di otto anni ho pensato di morire di botte in quella casa”, dice un altro ragazzo. Tutte le persone che hanno parlato con le Iene, poi, hanno confessato a Pablo Trincia le punizioni a cui erano sottoposti: “Per terra in ginocchio a farsi tutto un salone di cento metri quadri non era facile”, “Lavori che un bambino non dovrebbe fare”, “Se sbagliavamo a pulire ci maltrattava, ci picchiava, spintonava, ci dava le botte in testa”. Cliccate qui per vedere il video (aggiornamento di Stea Dibenedetto).

NUOVE ACCUSE PER LA SUPERMAMMA PREMIATA DA MATTARELLA

Il Quirinale la credeva “super-mamma d’Italia” per i 121 figli affidati nel corso degli anni alla sua casa-famiglia, ma le accuse nei confronti di Germana Giacomelli si fanno sempre più pesanti. Della sua vicenda sono tornarsi ad occuparsi Le Iene, decisi a fare luce sui presunti maltrattamenti subiti da diversi minori ad opera della donna che pochi giorni fa è stata premiata dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella con una delle più alte onorificenze riservate a chi è impegnato nel sociale, quella di “eroe della Repubblica”. Nel servizio di Pablo Trincia si evince come il numero di chi dice di aver subito o visto maltrattamenti sia passato da otto a trenta. Una ragazza ha contattato la trasmissione Mediaset e ha dichiarato:”Quando ho visto il vostro servizio ho detto ‘cazzo io lo so chi è’. Mi è preso il panico. Quella donna è cattiva. Se sbagliavamo a pulire ci maltrattava, ci picchiava, spintonava, ci dava le botte in testa”.

LE ACCUSE A GERMANA GIACOMELLI

L’ipotesi suggerita dalle Iene è che dietro la decisione di accogliere bambini all’interno della casa famiglia possa esserci una sorta di business che ha a che vedere con i soldi che le istituzioni forniscono per il mantenimento degli stessi ospiti della struttura. Una bambina che ancora vive nel centro di Germana Giacomelli ha dichiarato:”Adesso non mi picchiano più, perché tempo fa mi picchiavano (…) Una volta la Germana mi ha dato uno schiaffo nel naso mi ha fatto uscire il sangue. Anche agli altri dava le sberle”. Da quanto tempo non la picchiano più? La risposta è “un mese”, esattamente da quando Le Iene hanno iniziato a seguire il caso. Dall’ufficio stampa del Quirinale intanto cadono dalle nuvole e a colloquio con Trincia: “Se fosse confermato si tratterebbe dell’impostura più grande dell’umanità che io abbia conosciuto”, commenta il funzionario del Colle. Germana Giacomelli si è rifiutata di rispondere alle domande delle Iene: cosa c’è di vero in queste pesanti accuse?



© RIPRODUZIONE RISERVATA