Angela Stefani scomparsa/ Ricerche in due pozzi e le “sparizioni” sospette del figlio

- Silvana Palazzo

Angela Stefani, la 48enne scomparsa da Salemi: ricerche in due pozzi. Ci sono poi le “sparizioni” sospette del figlio…

angela stefani chi lha visto
Angela Stefani, mamma scomparsa da Salemi

Proseguono le ricerche di Angela Stefani, la casalinga di 48 anni originaria di Bologna e scomparsa da Salemi lo scorso 5 febbraio. A denunciare la sua sparizione non il suo attuale compagno, Vincenzo Caradonna, ma l’ex marito Rosario Scianna. Ieri i Vigili del Fuoco del nucleo specializzato Saf (Speleo-alpino-fluviale) del Comando provinciale di Trapani e del distaccamento di Castelvetrano l’hanno cercata in due pozzi. Hanno prosciugato i due invasi ma la loro ispezione ha dato esito negativo. Nei giorni scorsi i sommozzatori avevano ispezionato due laghetti artificiali e anche in quel caso l’esito era stato negativo. Nel frattempo si attendono i risultati dei prelievi che i Ris di Messina hanno effettuato nelle due abitazioni del compagno della donna, indagato dalla Procura di Marsala con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere. Sono state infatti trovate tracce di sangue. Nel mirino degli inquirenti c’è però anche il figlio Francesco, che non vedeva di buon occhio la relazione della madre col nuovo compagno anche perché pare fosse vittima di maltrattamenti. «Prima di conoscere quest’uomo i rapporti col figlio erano buoni. Dopo una lite è venuto a stare da me», ha dichiarato il padre a “La Vita in Diretta”.

ANGELA STEFANI, LE “SPARIZIONI” SOSPETTE DEL FIGLIO

Negli ultimi giorni il figlio di Angela Stefani ha attirato i sospetti degli inquirenti. Francesco Scianna è stato protagonista di sparizioni temporanee che hanno destato scalpore. Venerdì scorso doveva presentarsi davanti al pm Paciotti, titolare dell’inchiesta, ma non lo ha fatto, in tempo. Si è presentato infatti nella caserma dei carabinieri di Marsala solo nella tarda serata, dopo un giorno di ricerche da parte delle forze dell’ordine. Poi il giovane non è tornato a casa, creando allarme tra i parenti che hanno cominciato a cercarlo ovunque. Solo dopo un’intera giornata è stato trovato a casa della sua fidanzata. Per quanto riguarda le indagini, gli inquirenti intendono ascoltare i familiari bolognesi della donna, per capire se in questi mesi ha parlato con qualcuno di loro e se si è confidata su qualcosa che non andava o sui rapporti con il compagno o con l’ex compagno e i figli. Gli inquirenti stanno infatti cercando di trovare la pista giusta da seguire in una vicenda che resta avvolta nel mistero.



© RIPRODUZIONE RISERVATA