Pavia, bambino beve detersivo al posto dell’acqua/ Ricoverato a Bergamo: è grave

- Silvana Palazzo

Pavia, bambino di 2 anni beve detersivo pensando fosse acqua: è grave, ma non in pericolo di vita. Al momento si trova ricoverato a Bergamo

ospedale_ambulanza_prontosoccorsoR439
Immagine di repertorio (LaPresse)

Un bambino di due anni è in gravi condizioni dopo aver bevuto detersivo credendo fosse acqua. Trasportato in elisoccorso all’ospedale di Bergamo, sarebbe grave ma non in pericolo di vita. Lo riporta Il Giornale, spiegando che il dramma è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, 7 marzo. Erano le 18 circa quando il bambino, in una cascina a Valle Lomellina, avrebbe preso il flacone contenente il liquido pericoloso credendo fosse acqua. Subito dopo aver ingerito il detersivo si sarebbe sentito male. I genitori hanno allertato immediatamente il 118 chiedendo aiuto appena si sono accorti di quanto avvenuto. Il padre ha deciso poi di andare incontro ai soccorritori per cercare di velocizzare i tempi. Si era infatti messo d’accordo con i sanitari per trovarsi a metà strada, per la precisione vicino al centro commerciale di Mortara. Era consapevole che ogni minuto sarebbe stato importante per riuscire a salvare il figlio.

BAMBINO BEVE DETERSIVO AL POSTO DELL’ACQUA: GRAVE

Quando è arrivato al luogo prefissato, c’erano un’automedica e un’ambulanza ad aspettarlo. I sanitari, come ricostruito da Il Giornale, si sono subito resi conti delle gravi condizioni del bambino, quindi hanno preferito trasportarlo d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Decollato da Como, un elisoccorso ha raggiuto l’ospedale Asilo Vittoria, dove era stato portato il bambino di due anni nel frattempo. Una volta stabilizzato, è stato trasportato in elicottero a Bergamo. Il piccolo al momento si troverebbe ancora in gravi condizioni, ma non sarebbe in pericolo di vita. Sarà importante vedere come reagirà l’apparato digerente e quali danni possa aver riportato. Intanto su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri della compagnia di Vigevano. Secondo una ricostruzione dei carabinieri, il bambino ha preso il flacone, pensando che si trattasse di una bottiglietta d’acqua, dopo aver parlato con i suoi familiari. Quindi ne ha ingerito un sorso. Il padre se ne è subito accorto, quindi ha chiesto subito l’intervento dei soccorsi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA