Pavona, accoltellano un uomo e gli bruciano la casa/ Delinquenti in fuga: un agguato?

A Pavona hanno bruciato la casa ad un 62enne dopo che lo stesso è stato accoltellato: un agguato?

vittoria
Immagine di repertorio (LaPresse, 2019)

Giallo a Pavona dove un uomo è stato accoltellato e la sua abitazione data alle fiamme. La vittima, come riferiscono i colleghi di Roma Today, è un 62enne originario di Ostia che è stato raggiunto da una coltellata sul pianerottolo di casa sua, poi bruciata da tre delinquenti. L’episodio si è verificato nella serata di ieri (indicativamente attorno alle ore 18:00), giovedì 7 marzo, in via Roma a Pavona, una cittadina della regione Lazio il cui territorio è diviso fra i comuni di Roma, Albano Laziale e Castel Gandolfo. A dare l’allarme sono stati alcuni residenti del quartiere dei Castelli Romani, che hanno notato le fiamme e il fumo uscire da un appartamento, e che hanno quindi subito contattato il numero unico per le emergenze. Una volta presa la segnalazione, si sono fiondati sul posto i vigili del fuoco di Marino e Nemi che hanno domato l’incendio. Subito dopo sono stati raggiunti da carabinieri della stazione di Albano che hanno fatto scattare le indagini coordinati dal nucleo operativo di Castel Gandolfo.

PAVONA, ACCOLTELLANO UN UOMO E GLI BRUCIANO LA CASA

Da una prima ricostruzione pare che tre uomini a volto coperto abbiano raggiunto un’abitazione sita al primo piano di una delle palazzine popolari del quartiere. A quel punto hanno citofonato alla porta, ed hanno atteso che il padrone di casa uscisse ad accoglierli: invece di scambiarsi i saluti, i tre hanno sferrato una serie di coltellate all’uomo, che si è poi accasciato in una pozza di sangue sul pianerottolo. La vittima è stata colpita da diversi fendenti al torace, agli arti e al volto, dopo di che i tre di cui sopra sono entrati nella casa con un liquido infiammabile e un innesco, ed hanno bruciato l’appartamento. La vittima, soccorsa pochi minuti dopo dall’ambulanza, non è fortunatamente in pericolo di vita e ne avrà per una ventina di giorni. Già in passato il 62enne era stato vittima di atti intimidatori visto che era stata lanciata una bomba carta davanti a casa sua: le forze dell’ordine stanno indagando per cercare di capire il movente di tali gesti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA