Lele Spedicato, chitarrista Negramaro da Manuel Bortuzzo/ Foto “I leoni si associano”

- Silvana Palazzo

Lele Spedicato fa visita a Manuel Bortuzzo, il nuotatore rimasto paralizzato. Foto con il chitarrista dei Negramaro: “I leoni si associano”

lele spedicato manuel bortuzzo instagram 1
Lele Spedicato da Manuel Bortuzzo

Visita a sorpresa di Emanuele “Lele” Spedicato a Manuel Bortuzzo. Il chitarrista dei Negramaro è andato a far visita al nuotatore trevigiano rimasto paralizzato un mese fa, quando venne colpito da una pallottola vagante all’esterno di un pub a Roma. Spedicato si è presentato alla Fondazione Santa Lucia di Roma per incontrare la giovane promessa del nuoto italiano. Proprio come Lele, anche Manuel Bortuzzo sta dimostrando di essere un “guerriero”. Ha cominciato la riabilitazione e qualche giorno fa è tornato in piscina. È stato il padre di Manuel, Franco Bortuzzo, a immortalare l’incontro, pubblicando l’immagine sui social con una frase di incoraggiamento per il figlio e il chitarrista dei Negramaro: «I leoni si associano». Lele Spedicato invece ha pubblicato la foto e scritto: «Super Manuel è scritto nei tuoi occhi che andrà tutto bene. Sei un campione. Non mollare mai come solo i campioni sanno fare».

LELE SPEDICATO DA MANUEL BORTUZZO: “I LEONI SI ASSOCIANO”

«Visita top. Lele il chitarrista di Negramaro musicista con alto profilo umanitario e combattente. I leoni si associano. Grazie Emanuele Spedicato in arte “Lele”», questo il messaggio pubblicato sull’account Facebook di Manuel Bortuzzo. Quella foto, con la stretta di mano, è stata apprezzata da molti sui social. Del resto Lele e Manuel condividono due storie intense di vita che trasmettono una forza incredibile alle persone. Spedicato sta tornando alla sua musica, infatti i Negramaro lo stanno aspettando durante questo suo percorso. È stato più forte dell’emorragia cerebrale che lo ha tenuto per tre settimane tra la vita e la morte. Anche Manuel ha reagito con forza, determinazione e coraggio. A lui hanno dedicato la seconda tappa del XIX Trofeo Scuole Nuoto “Memorial Fabio Gori”, organizzato dall’Unione Sportiva delle Acli di Roma e Provincia. Il torneo era dedicato all’atleta e dirigente scomparso in giovane età, ma questa seconda tappa è stata dedicata anche al giovane nuotatore colpito per errore da un proiettile. Parte delle quote d’iscrizione saranno versate al conto istituito in suo sostegno dalla Federazione Italiana Nuoto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA