INSEGNANTE INCINTA DI ALUNNO 14ENNE/ “Pronta a fare il test del Dna, io innocente”

- Dario D'Angelo

L’insegnante di Prato, che ha partorito un figlio dopo un rapporto con un suo alunno 14enne, si dice innocente

vittoria
Immagine di repertorio (LaPresse, 2019)

L’insegnante di Prato che ha partorito un bambino figlio del suo alunno di soli 14 anni, si dice pronta ad effettuare l’esame del dna. Come riferiscono i quotidiani in queste ultime ore, la professoressa indagata per violenza sessuale, che cinque mesi fa ha dato alla luce un bambino, si è recata presso la questura locale per effettuare il test, e dichiarando di non aver nulla da nascondere, facendosi tra l’altro accompagnare dal marito. La donna si è definita “una mamma felice”, e stando a quanto riferisce il legale della stessa, “era chiaramente innamorata del ragazzino”. La pensa invece diversamente l’avvocato della famiglia del 14enne, secondo cui l’insegnante starebbe mentendo: «siamo forse davanti a una paternità inventata – le parole di Roberta Roviello – che potrebbe anche essere stato l’ultimo, disperato, espediente della donna per incatenare il minore alla sua vita. Solo un’ipotesi, per il momento». La stessa insegnante ha parlato con il Corriere della Sera dicendo: «Sono scioccata e non vedo l’ora di essere interrogata per chiarire tutto con i magistrati. Sono innocente e lo dimostrerò». Difficile capire a cosa si riferisca la professoressa anche perché fare sesso con un minore di 14 anni in Italia è reato. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

INSEGNANTE INCINTA DI ALUNNO 14ENNE

Poco conta che l’allievo 14enne con cui l’insegnante di ripetizioni di Prato ha fatto sesso fosse consenziente al rapporto. Come riportato da Il Fatto Quotidiano, sotto il profilo penale gli atti sessuali con i minori di 14 anni, anche quando consensuali, sono comunque puniti dal codice come violenza sessuale. Da qui la decisione dei genitori dell’adolescente, che frequenta la scuola media, di presentare un esposto in procura a Prato dopo avere appreso della relazione tra i due, dalla quale sarebbe scaturita una gravidanza e il parto della donna di 40 anni. Come ha spiegato il legale della docente, Mattia alfano, i due non frequentavano la stessa scuola ma si conoscevano da tempo. Secondo una prima ricostruzione, all’epoca dei fatti il ragazzino aveva 13 anni: gli inquirenti però vogliono capire se i loro rapporti siano iniziati ancora prima, e cioè quando l’allievo aveva solo 12 anni. In questo caso la posizione della prof si aggraverebbe ulteriormente. (agg. di Dario D’angelo)

PRELIEVO DNA

Il ragazzo di 14 anni con cui l’insegnante di Prato ha intrattenuto una relazione e che l’ha messa incinta, aveva all’epoca dei fatti 13 anni e frequentava la scuola media inferiore. Bastano forse questi due dati per descrivere i contorni di una vicenda che ha del paradossale e che in queste ore ha suscitato choc e sgomento in tutta la comunità toscana e non solo. Come riportato da La Repubblica, accertamenti in casa della professoressa quarantenne sono già scattati da parte della Procura. Oltre alla perquisizione nell’abitazione dell’insegnante, la stessa in cui secondo i genitori del ragazzo si sarebbe verificata la violenza sessuale, sarebbe stato anche eseguito il prelievo del Dna del bimbo partorito dalla donna. Con ogni probabilità il test dovrà accertare la paternità dell’adolescente. (agg. di Dario D’angelo)

PRATO, INSEGNANTE INCITA DELL’AUNNO

Ha avuto un figlio dall’alunno di 14 anni cui dava ripetizioni: adesso un’insegnante di Prato è stata denunciata dai genitori del ragazzino ed è indagata con l’accusa di violenza sessuale. E’ questa la storia che arriva dalla Toscana e che ha scioccato una comunità intera: come riportato da La Repubblica, il rapporto tra i due sarebbe avvenuto quando l’allievo, a cui la donna dava lezioni private, aveva soltanto 13 anni. Come sottolineato da La Nazione, l’alunno conosceva da tempo la sua insegnante, una donna di 40 anni: tutto sarebbe accaduto al di fuori dal contesto scolastico, a casa della professoressa durante il corso di ripetizioni. In questo momento sono in corso accertamenti da parte della Procura e della Squadra Mobile dopo la querela presentata dai genitori dell’adolescente.

PRATO, INSEGNANTE INCINTA DELL’ALUNNO: DENUNCIATA

Ha destato evidentemente scalpore la vicenda dell’insegnante di Prato incinta di un suo alunno di 14 anni. Come riportato da La Nazione, la donna durante la gravidanza non avrebbe mai nascosto la paternità dell’adolescente, mettendo lo stesso ragazzino a conoscenza dei fatti. I genitori del ragazzino, venuti a conoscenza di questo grave episodio, hanno deciso di presentare una querela nei confronti della donna, con la Procura di Prato che alla luce di quanto emerso ha deciso di aprire un fascicolo d’inchiesta nei confronti dell’insegnante, adesso indagata per violenza sessuale. Come riferito da La Nazione, nei mesi scorsi la donna avrebbe partorito un bambino, che a quanto pare potrebbe essere proprio il figlio del 13enne. La Procura, vista la delicatezza del caso, sta procedendo con la massima attenzione e ha chiesto riserbo sulla vicenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA