Ultime notizie/ Ultim’ora di oggi. Rincaro biglietti Atm: 2 euro (11 aprile 2019)


- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora di oggi: i biglietti Atm subiscono un rincaro di 50 centesimi. Da luglio costeranno due euro (11 aprile 2019)

Autobus elettrico Atm
Autobus Atm a Milano (LaPresse, immagini repertorio)
Pubblicità

Una notizia che sicuramente non farà felice i viaggiatori di Milano quella ufficializzata stamane: il biglietto Atm di metro e bus aumenterà a due euro. La decisione è giunta dopo un accordo fra il comune meneghino e la stessa azienda di trasporti, con un aumento del prezzo del singolo biglietto giornaliero che sarà quindi di 50 centesimi (il prezzo attuale è di 1.5 euro). Le nuove tariffe entreranno in vigore dal prossimo mese di luglio 2019, e riguarderanno non soltanto i trasporti pubblici della città metropolitana di Milano ma anche la provincia di Monza e Brianza. Fra le novità previste, il fatto che il biglietto si potrà usare più volte nell’arco di 90 minuti, e inoltre, che il carnet da 10 corse potrà essere condiviso. Nessun rincaro previsto invece per quanto riguarda gli abbonamenti, il cui prezzo rimarrà invariato nonostante si temesse una loro impennata. «Confido che ci siano i tempi e i modi per partire già dall’estate con il passante ferroviario. Non c’è solo Atm, ma tutta un’altra serie di società di trasporto e si dovrà viaggiare tutti insieme alla velocità della ruota più lenta», il commento del presidente Umberto Regalia. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Pubblicità

Ultime notizie, buchi neri, ok teoria relatività

Ci sono voluti otto grandi radiotelescopi ubicati in diverse parti della crosta terrestre e collegati tra di essi, per appurare che Albert Einstein aveva ragione. Per la prima volta è stata infatti confermata la teoria della Relatività, con la presentazione al pubblico della foto di un buco nero. L’immagine come l’ha definita lo stesso direttore del progetto Eht Sheperd S. Doeleman del Center for Astrophysics diventerà di fatto l’immagine del secolo, rubando spazio e importanza ad un altra immagine resa pubblica esattamente cento anni fa: quella della prima eclissi. Nella foto si vede esattamente il buco nero, l’oggetto più misterioso dello spazio, esso è fotografato all’ingresso della galassia M87, una galassia che dista “solamente” 55 milioni di anni luce dal nostro pianeta. 

ULTIME NOTIZIE, CASO ORLANDI: IL VATICANO APRE INDAGINE INTERNA

Su disposizione diretta di Papa Bergoglio gli uffici giudiziari dello Stato del Vaticano hanno aperto un indagine sulla sparizione di Emanuela Orlandi. La ragazza figlia di un impiegato del Vaticano è scomparsa il 23 Giugno del 1983, da allora le tesi più disparate sono state fatte, senza mai però giungere ad una netta verità e soprattutto al ritrovamento della salma. L’indagine che formalmente è stata aperta dalla Segreteria, prende spunto dalla richiesta della famiglia Orlandi sulla riesumazione di un cadavere sepolto nel cimitero teutonico, alcune fonti vicine agli Orlandi indicano infatti come in quella tomba riposi il corpo della giovane ragazza. Appena avuta l’ufficialità della notizia il fratello di Emanuela, Pietro, si è detto felice che finalmente il clero romano inizi ad indagare veramente sulla scomparsa della sorella. 

ULTIME NOTIZIE, DEF: SCOMPARE LA FLAT TAX

Alla fine la Lega si è dovuta arrendere stante che all’interno del Documento di Economia e Finanza non vi è traccia della Flat Tax. L’abbattimento delle tasse per alcune particolari tipologie di nuclei familiari è infatti scomparso, ad essa si accenna solamente in due passaggi con una formulazione totalmente vaga. Nonostante questo la nuova tassazione resta al centro della scena politica, con il capo politico del Movimento Cinque Stelle che assicura che il contratto di governo sarà rispettato nella prossima finanziaria. Intanto Matteo Salvini incassa il colpo e prende per buone le parole dell’alleato, affermando che entro l’anno gli italiani assisteranno a quella che lui stesso ha definito una “rivoluzione” fiscale. 

ULTIME NOTIZIE, JUVENTUS: PARI AD AMSTERDAM IN CHAMPIONS

Per la Juventus 1-1 nell’andata dei quarti di finale di Champions League ad Amsterdam. Contro l’Ajax i bianconeri soffrono l’intraprendenza dei giovani e talentuosi olandesi, ma al 45′ passano con un colpo di testa del solito Cristiano Ronaldo, confermatosi asso di Champions. Subito in apertura di ripresa l’Ajax trova però il pari con Neres e mette alle strette la squadra di Allegri, anche se è Douglas Costa a sfiorare il match point colpendo il palo a 5′ dal novantesimo. Nell’altro quarto di finale, il Barcellona passa all’Old Trafford grazie a un gol di Suarez al 13′ del primo tempo. Manchester United battuto 0-1 e ora chiamato all’impresa al Camp Nou.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità