Anziano morto con cranio fracassato: omicidio?/ Catania, possibile lite in famiglia

- Emanuela Longo

Orrore a Paternò (Catania): anziano 78enne trovato in casa col cranio fracassato. Carabinieri procedono per omicidio, lite con la figlia?

bari uccide marito
Immagine di repertorio (LaPresse, 2019)
Pubblicità

Giallo a Paternò, centro in provincia di Catania, dove nella giornata di oggi un uomo di 78 anni è stato trovato con il cranio fracassato nella sua abitazione, in via Catanzaro, alle spalle della villa comunale. Non sono ancora chiari i motivi della sua morte, ma secondo quanto riferito da Repubblica.it nel darne notizia, i carabinieri della locale compagnia starebbero procedendo per omicidio. Non è escluso che il presunto delitto si sia consumato proprio nell’ambito familiare. L’uomo era vedovo ed a chiamare i miliari sarebbero stati proprio alcuni parenti. Le informazioni in merito al nuovo giallo siciliano sono ancora scarne e non sarebbe trapelata l’identità dell’anziana vittima. A fornire invece maggiori dettagli in questi frangenti è il giornale locale MeridioNews nella sua edizione online, dal quale emerge il nome del 78enne: Giuseppe Ciancitto, un ex impiegato delle poste.

Pubblicità

ANZIANO MORTO: SPINTONATO DALLA FIGLIA DOPO LITE?

Al momento i pochi dettagli sulla morte dell’anziano 78enne trovato in casa senza vita, con il cranio fracassato, emergono solo dai media locali. I soccorsi sarebbero stati allertati intorno alle 16.30 di questo pomeriggio e sul posto sono già al lavoro carabinieri e Scientifica al fine di fare chiarezza sulla dinamica dell’accaduto. Al momento, l’ipotesi più accreditata resta quella del delitto, dunque della morte violenta, forse sopraggiunta in seguito ad una lite in famiglia finita male. E’ possibile che l’anziano sia caduto in seguito ad uno spintone e che abbia poi battuto la testa. CorriereEtneo.it parla di una possibile lite in casa con la figlia, la quale si sarebbe resa protagonista del drammatico spintone che lo avrebbe fatto cadere rovinosamente a terra. Nell’impatto l’uomo potrebbe aver battuto violentemente la testa. Al momento restano solo ipotesi tutte da confermare anche se da quanto emerso dal primo accertamento medico legale, la vittima avrebbe riportato una vistosa frattura al cranio. La Procura ha intanto aperto un’inchiesta e le indagini dei carabinieri di Paternò sembrano concentrarsi proprio sulla sfera familiare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità