Accoltella la moglie davanti ai figli/ Roma, arrestato 59enne: movente gelosia?

- Niccolò Magnani

Roma, tentato di uccidere la moglie accoltellandola: ferita grave davanti ai tre figli minori. 59enne senegalese arrestato per tentato omicidio

testa divinità campidoglio
Campidoglio, immagine di repertorio (LaPresse, 2019)
Pubblicità

A Roma in zona Marconi il giorno di Pasqua ieri verrà ricordato come tutto l’opposto di una grande festa: accecato, pare, dalla gelosia un 59enne senegalese ha tentato di uccidere accoltellando la moglie 39enne romana addirittura davanti agli occhi attoniti dei figli. Il tutto è stato spiegato dal Nucleo Operativo della Compagnia Eur dei Carabinieri, entrati in azione dopo l’allarme dato dalla stessa donna gravemente ferita e fuggita per strada per chiedere aiuto: una coltellata profonda nel collo, la moglie che fugge ferita e l’uomo che rimane da solo chiuso in camera da letto con i 3 figli piccoli. A quel punto però i carabinieri riescono dopo l’allarme ad intervenire, liberare i tre figli e assicurarsi che almeno loro stessero “bene” dal punto di fisico. I fatti sarebbero emersi tutti dopo una lunga e violenta lite in casa: insulti, urla e ad un certo punto il senegalese afferra un coltello e comincia a colpire la moglie sul collo. Dopo aver chiamato il 112 per strada, la donna si accascia e inizia a perdere molto sangue: così la ritrovano i carabinieri pochi istanti dopo, chiamando subito l’ambulanza che trasporterà la povera vittima all’Ospedale San Camillo di Roma.

Pubblicità

TENTATO FEMMINICIDIO: IL MOVENTE È LA GELOSIA?

Pochi minuti dopo i militari, riuscendo a convincere l’uomo a farsi aprire la casa, nel corso di una perquisizione trovano in un lavandino il coltello da cucina usato per l’aggressione, con una lama di 20 cm circa. Secondo quanto riportato da Repubblica Roma, in ospedale la donna è stata sottoposta ad un intervento chirurgico per una «ferita laterocervicale profonda, seguita da abbondantissima emorragia e sarebbe in pericolo di vita». Al momento il papà dei piccoli inermi è stato arrestato e portato nel carcere di Regina Coeli, accusato di tentato omicidio aggravato dalla presenza e messa in pericolo anche dei tre figli minorenni. Appartamento ovviamente sequestro e i bimbi collocati al momento in una struttura protetta, con la viva speranza che la loro mamma possa salvarsi dalla grave ferita ricevuta. Movente sembrerebbe sempre più riconducibile alla gelosia scattata dopo l’ennesima lite tra l’uomo e sua moglie, forse per le attenzioni che la stessa avrebbe ricevuto da un altro uomo nelle ultime settimane: al momento sono solo ipotesi però e sarà la Procura di Roma a stabilire i primi verdetti dopo il focus sulla indagini in corso oggi lunedì 22 aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità