Albavilla, insegnante incinta muore in classe/ Laura Forni morta in pochi istanti

- Dario D'Angelo

Sotto choc gli studenti dell’aula dove la 41enne insegnante incinta di Albavilla è morta

Licei classici: iscrizioni in crescita
Scuola (Pixabay, 2019)

Choc in una scuola media di Albavilla, dove un’insegnante incinta di 41 anni è morta assieme al bambino che aveva in grembo. «Non mi sento bene, vado in bagno», ma subito dopo la prof si è accasciata su un banco, non riprendendosi più. Un malore fatale per la donna, avvenuto subito dopo l’inizio delle lezioni di ieri, poco dopo le ore 8:00, presso le scuole di via Porro. L’intervento dei medici del 118 e del personale sanitario è stato tempestivo, ma l’insegnante, trasporta d’urgenza presso il Valduce di Como, è morta attorno alle ore 9:30. La prof era al sesto mese di gravidanza, i medici hanno tentato di salvarle il bimbo, ma invano, non c’è stato modo. Ora tutti si domandano cosa le sia successo, e le cause più accreditate sono quelle del malore legato ad un problema cardiaco o circolatorio, visti i sintomi manifestati, anche se solo l’autopsia decreterà con certezza la causa del decesso. La 41enne insegnante era sposata ed aveva un bambino di sei anni, si chiamava Laura Forni ed era una supplente di arte presso le scuole di Albavilla e di Alzate Brianza, due noti comuni del comasco. Ovviamente sotto choc gli alunni dove la donna ha avuto il malore, i primi a dare l’allarme scattando fuori dall’aula. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ALBAVILLA, INSEGNANTE INCINTA MUORE IN AULA

Una tragedia indicibile quella che ha colpito Laura Forni, insegnante di 41 anni di Tavernerio, morta ieri dopo aver accusato un malore in classe. Erano circa le 8:15, la prima ora di lezione all’interno delle scuole medie di Albavilla era appena iniziata quando la professoressa, al sesto mese di gravidanza, ha iniziato a sentirsi male. Le sue condizioni sono precipitate nel giro di pochi attimi e subito hanno generato il panico tra gli alunni e gli altri insegnanti della scuola che hanno prontamente chiamato il 118. Come riportato da Il Corriere della Sera, la donna è stata trasportata all’ospedale Valduce di Como, dov’è stato tentato di tutto per provare a salvare sia lei che la nascitura: purtroppo sono morte entrambi. La donna, che nei sei mesi di gravidanza non aveva accusato alcun problema, lascia un marito e un figlio di 6 anni.

ALBAVILLA, INSEGNANTE SI SENTE MALE IN CLASSE E MUORE

Ha sconvolto tutti il dramma di Laura Forni, l’insegnante di arte della scuola media di Albavilla morta dopo un malore in classe per cause ancora ignote Per fugare ogni sospetto è stata disposta l’autopsia, ma nel frattempo è fortissimo lo choc di chi quella professoressa così attaccata al suo lavoro al punto da voler continuare a lavorare fino all’ultimo, l’ha incontrata pochi minuti prima della tragedia. “La signora è arrivata in uno stato di coma avanzato — dicono i medici dall’ospedale Valduce, come riporta Il Corriere della Sera—. Per la nascitura non è stato possibile fare nulla. La mamma è morta poco dopo il ricovero”. I medici non sono ancora in grado di dire cos’abbia portato alla morte dell’insegnante:”Con i primi accertamenti che sono stati fatti d’urgenza, sono state escluse cause neurologiche e cardiologiche, oltre ad altre ipotesi. Non è possibile invece al momento dire quale sia la causa della morte della donna e della bambina e neppure dire se ci sia un legame tra il malore e la gravidanza. È già stata disposta l’autopsia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA