BRESCIA, PROF SUICIDA A SCUOLA/ Un grave lutto o problemi di salute?

- Niccolò Magnani

Ci si interroga sul perché del folle gesto compiuto ieri da un prof della scuola media Pascoli di Brescia, che si è impiccato in palestra

Prof suicida a Brescia
Scuola Giovanni Pascoli, Brescia (LaPresse, 2019)

Choc a Brescia, presso la scuola media Pascoli, dove un professore si è suicidato, poi ritrovato da un gruppo di studentesse. Un insegnate sposato e con figli, che da anni insegnava musica presso l’istituto scolastico di via Repubblica Argentina, e che era molto apprezzato per il suo stile sia dagli alunni quanto dai colleghi professori. Dopo l’ultima ora di lezione di ieri, il docente aveva lasciato l’aula per dirigersi presso la stanza dello sport: qui ha legato una corda ad una spalliera per poi impiccarsi. Il ritrovamento è avvenuto attorno alle ore 13:00 di ieri, un gruppo di ragazzine che sono state ricoverate sotto choc presso gli ospedali locali, poi dimesse nella giornata di ieri. Ed ora tutti si domandano il perché di questo tragico gesto. In molti, scrive l’edizione online de Il Giorno, avevano assistito ad un cambiamento del comportamento del professore negli ultimi tempi, che secondo alcune voci aveva dei problemi salute, ma per altri aveva avuto forse un lutto recente che gli ha sconvolto la vita. Giuseppe Bonelli, dirigente scolastico della provincia di Brescia, ha espresso «grande vicinanza ai familiari e a tutta la scuola, che ha dovuto affrontare una prova non indifferente». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CHOC A BRESCIA, PROFESSORE SI SUICIDA A SCUOLA

Succede tutto nella scuola media Giovanni Pascoli di Brescia: un insegnante di musica, il prof tra i più amati dell’interno comprensorio, si è suicidato nella stessa struttura scolastica dove tutti i giorni insegnava. A scoprirlo sono stati alcuni studenti entrando in palestra visto che il 47enne si è impiccato proprio all’interno della piccola aula dove si svolgono le lezioni di educazione fisica. Secondo quanto riportato dai testimoni sotto choc e presenti questa mattina nella scuola bresciana, il professore si è allontanato da un’aula dove stava insegnando e si è diretto verso la piccola palestra dove drammaticamente si è tolto la vita impiccandosi. Sotto choc le 3 ragazzine che in particolare hanno trovato il cadavere del loro prof appeso alle corde della palestra: hanno avuto un forte malore ed è stato necessario il sostegno del 118 che ha portato le studentesse in ospedale per accertamenti ed esami.

MALORE PER LE RAGAZZINE CHE HANNO TROVATO IL PROF SUICIDA

Secondo quanto riportato dall’Ansa, i dirigenti della scuola di Via Repubblica Argentina a Brescia di sono chiusi nel silenzio e per i ragazzi inizierà un percorso di affiancamento con alcuni psicologi. Le grida delle ragazze che hanno scoperto il corpo del loro prof hanno attratto tutta la scuola, con il panico evidente e immaginabile che si è scatenato nei minuti immediatamente successivi al ritrovamento del corpo senza vita. «Era sempre sorridente e pieno di vita – raccontano due sue studentesse a Today.it – ma negli ultimi tempi è cambiato: lo vedevamo nervoso e stressato e spesso si assentava dalla classe durante le lezioni»: la stessa azione l’ha compiuta anche questa mattina, ma purtroppo da quella palestra non è più tornato indietro. Secondo quanto rivelato dagli inquirenti, all’origine del suicidio potrebbe esserci le recenti scomparsa di alcuni familiari del professore: un vuoto che a questo punto potrebbe esser stato fatale per l’uomo disperato e senza più una speranza in vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA