FORMULA 1/ Chi è Romain Grosjean (Lotus) la rivelazione delle qualifiche del Gran Premio d’Australia

L’ex campione 2011 della GP2 è approdato quest’anno alla Lotus dopo aver scalzato Bruno Senna e Vitaly Petrov già ingaggiati dalla scuderia

17.03.2012, agg. il 11.02.2019 alle 12:42 - La Redazione
formula1_lotus_R400
Una Lotus durante i test (Foto: Infophoto)

Le attenzioni erano per tutte per il suo compagno di squadra, Kimi Raikkonen, rientrato nel Circus a bordo della Lotus dopo due anni lontano dalle piste. Ma a stupire sul circuito di Melbourne, con un inaspettato terzo posto è stato lui, Romain Grosjean. Raikkonen è finito fuori pista all’Albert Park durante il giro veloce mentre il giovane pilota svizzero ha staccato di quattro decimi Hamilton, primo, e tre decimi e mezzo l’altro pilota McLaren Vettel.

“È fantastico per tutti – ha detto Grosjean nella conferenza alla fine delle qualifiche – È veramente bello rientrare in F1 e me la sto godendo. I test invernali sono andati molto bene e sono orgoglioso di fare questa esperienza con la Lotus. Ho poche persone che credono in me e sono rientrato al top. Spero continueremo così per tutta la stagione e alla fine sarà una bella storia.”

Grosjean, pilota svizzero, classe 1986 già all’età di 11 è stato un piccolo campioncino di Karting. Nel 2003 vince tutte le gare in programma del Campionato Svizzero di Formula 1 Renault 1.6. Passa poi al campionato francese portando a termine un’ottima stagione e terminando la seconda vincendolo con dieci vittorie piene. Grazie a questi risultati il pilota elvetico entra a far parte del Renault Driver Development, programma della scuderia d’Oltralpe creato per formare un vivaio di nuovi talenti. Nel 2006 il pilota svizzero passa a correre con licenza francese, disputando il campionato europeo di F3 finendo con un tredicesimo posto.

Nel 2008 Grosjean debutta nella nuova GP2 Asia Series, al volante di una vettura del team ART; il pilota vince il campionato, conquistando quattro vittorie e 61 punti. Nello stesso anno debutta in GP2 dove conquista il titolo di campione nel 2011. Il debutto nel Circus avviene nel 2009 a bordo della Ranault, al posto di Nelson Piquet Jr, sul circuito di Valencia concludendo la gara al quindicesimo posto. Le gare successive della stagione non passanno alla storia per piazzamenti: il più brillante è un decimo posto nel Gran Premio del Brasile.

Settembre 2010 è segnato da un ingaggio come collaudatore da parte di Pirelli che ha licenziato Nick Heidfeld. Nel 2011 torna alla GP2 con la DAMS per la quale aveva  già corso come sostituto provvisorio nelle ultime gare dell’anno precedente. Al termine della stagione vince il titolo e corre nelle prime due sessioni di prove libere delle ultime due gare ad Abu Dhabi e in Brasile, sempre con la scuderia Renault, autorizzata a correre nel 2012 con il nome di Lotus.

Dopo un turn over di candidati per guidare la monoposto Lotus, Grosjean sbaraglia la concorrenza di Bruno Senna, che in precedenza aveva preso il posto di Nick Heidfeld, e del russo Vitaly Petrov, silurato dalla casa inglese per una sfuriata al termine della gara ad Abu Dhabi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori