“Donne coi tacchi? Sconti in discoteca”/ Promo a Ravenna: locale accusato di sessismo

- Silvana Palazzo

Polemiche a Ravenna per una promozione: “Sconti in discoteca per donne coi tacchi”. Il locale accusato sui social di sessismo, ma l’iniziativa prosegue…

sconti donne discoteca matilda ravenna facebook
“Donne coi tacchi? Sconti in discoteca”

Un tempo in discoteca c’erano semplici sconti per le donne, ora invece debuttano le promozioni legate alle calzature indossate. Sta facendo discutere un’iniziativa di un locale, il Matilda di Marina di Ravenna, che ha lanciato una promozione alquanto singolare: ogni venerdì notte l’ingresso è ad 1 euro per le donne che indossano scarpe coi tacchi, ma entro la mezzanotte. Ad accompagnare gli “sconti” c’è l’immagine di una donna in minigonna e tacco a spillo. Appena la foto è stata condivisa sul profilo Facebook del locale è scoppiato il putiferio sui social, sebbene nelle intenzioni dei gestori della discoteca «non ci fossero certo atteggiamenti sessisti», come riporta il Resto del Carlino. Inevitabilmente ne è nato un dibattito che tra botta e risposta, like e condivisioni ha coinvolto alcune centinaia di persone, molte delle quali frequentano la discoteca. «Ma almeno vi rendete conto di quanto sia misogina e squallida la condizione che avete imposto? Sempre ammesso che questa cosa sia legale… le donne quindi dovrebbero mettere i tacchi per corrispondere a qualche ideale di femminilità insulso e probabilmente risalente al Medioevo?», ha scritto un utente.

PROMO RAVENNA “DONNE COI TACCHI? SCONTI IN DISCOTECA”

Non tutti ritengono che gli sconti alle donne che indossano tacchi, proposti dalla discoteca di Ravenna, siano sessisti. Alcuni utenti hanno criticato l’uso delle “ballerine”, quelle semplici calzature senza tacco che non valorizzerebbe la femminilità. «Praticamente non pagate se venite con i tacchi e vi lamentate anche?», scrive qualcuno. E c’è chi ribatte: «Personale opinione, si è donne anche senza indossare i tacchi». Per fortuna l’utente si è inserito nel dibattito con un po’ di sana ironia, sconsigliando ai gestori della discoteca di portare avanti questa iniziativa, perché i tacchi possono far venire il mal di piedi alle donne e quindi il rischio è che vadano prima via. Una cosa è certa: i gestori della discoteca di Ravenna non si aspettavano questa bufera. «È abitudine del locale lanciare una promozione riservata a chi entra in discoteca entro mezzanotte», ha dichiarato uno dei gestori, Mattia Montanari, al Resto del Carlino. E quindi avevano pensato di legarla all’uso dei tacchi. «Non c’è nulla di discriminatorio, non diamo giudizi offensivi verso il pubblico femminile e non imponiamo nulla per entrare al Matilda. Semplicemente riconosciamo uno sconto alle donne che entrano entro mezzanotte, in questo caso con i tacchi». E non intendono cambiare la promozione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA