ESTRAZIONE/ Eurojackpot, oggi venerdì 17/07/2015 concorso 29/2015: i numeri vincenti

- La Redazione

E’ andata in scena questa sera, venerdì 17 luglio 2015, la ventinovesima estrazione di quest’anno di Eurojackpot, il gioco che mette in competizione sedici Paesi europei.

sisal_lotto_nuova_r439
Foto: InfoPhoto

E’ andata in scena questa sera, venerdì 17 luglio 2015, la ventinovesima estrazione di Eurojackpot di quest’anno, il gioco che come ogni venerdì torna a mettere in competizione i giocatori di sedici Paesi europei pronti a darsi battaglia a suon di schedine. Dopo neanche un mese di attesa, finalmente nel concorso del 5 giugno 2015 (numero 23 dell’anno) un fortunatissimo giocatore ha centrato il “5+2” che ha permesso di mettere le mani sul jackpot di ben 23 milioni di euro (esattamente 23.251.598,30 euro). La vincita milionaria è stata realizzata in Finlandia, ma ha festeggiato anche la Germania dove è stato intercettato un “5+1” da 1,1 milioni di euro. Buone notizie anche dalla scorsa estrazione, quella del 10 luglio 2015 (numero 28) durante la quale nessuno ha centrato il “5+2” o il “5+1” ma si registra un ricco “5+0” che ha permesso a un fortunato giocatore di portarsi a casa oltre 428mila euro. A seguire troviamo altri 40 fortunati che, intercettando il “4+2” hanno guadagnato oltre 3.500 euro ciascuno, mentre i 518 che hanno indovinato il “4+1” hanno potuto mettere le mani su circa 250 euro. Questa la combinazione vincente estratta il 10 luglio scorso (concorso 28): 12-35-36-39-47 più i due Euronumeri 3 e 6. Ricordiamo che il precedente “5+2” risale al concorso del 15 maggio 2015 (numero 20) quando un fortunatissimo giocatore ungherese aveva centrato il “5+2” che ha permesso di mettere le mani sul jackpot record di ben 90 milioni di euro! Ecco invece i numeri estratti oggi nel concorso Eurojackpot numero 29 del 17 luglio 2015.

(Fonte: Sisal)

(Vi ricordiamo di controllare le vincite per le estrazioni del Eurojackpot e per tutti i concorsi Sisal sul sito Sisal.it o in ricevitoria)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori