SCONTRINO DA 81 EURO PER HAMBURGER E CAPPUCCINI/ San Pietro, social contro i turisti

- Niccolò Magnani

Scontrino choc per turisti vicino a San Pietro, Roma: hamburger, cappuccino e caffé a 81 euro. Malcapitati “spennati” anche sui social

Scontrino choc a Roma
Scontrino choc a Roma (foto da Twitter)

Lo scontrino “choc” a Roma è già diventato virale, come spesso accade in casi simili, nonostante la spiegazione più che chiara resa dal gestore del locale a San Pietro. La foto dello scontrino sta già facendo il giro dei social da diverse ore ma sono proprio gli utenti del web a non perdonare i turisti, come si legge tra i vari commenti postati: “Ma prima d’ordinare non guardano i prezzi? Io è la prima cosa che faccio”, è la lecita osservazione, tra le più diffuse. C’è poi chi ha sbirciato con più attenzione lo scontrino da 81 euro per due hamburger e due cappuccini, notando l’orario: “Se alle 10,53 si sono mangiati il doppio hamburger e il cappuccino, non voglio immaginare il resto della giornata”, ironizza una utente. E sulla medesima scia dell’accoppiamento hamburger-cappuccino, gli utenti si sono scatenati: “vabbe’ te magni l’hambuger col cappuccino, ci sta la maggiorazione barbarie”, “Diciamo che se prendi 2 cappuccini dopo 2hamburgher è il minimo che ti meriti…”, “Se bevi cappuccino con l’hamburger devi morire… 81 € è una carezza”. In realtà qualcuno che ha gridato alla vergogna per i prezzi esagerati del locale però c’è, al punto da aprire ad ulteriori polemiche spesso fuori luogo: “Quel locale è famoso per conti salati ma stranamente è sempre pieno. Chissà se l’operatore ha un contratto regolare e se gli vengono versati i contributi per l’intero orario lavorativo?”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

SCONTRINO CHOC: BUFERA A SAN PIETRO

Scontrini per turisti choc, capitolo “ennesimo”: si rinnova la polemica dopo un altro scontrino postato sui social da alcuni turisti questa volta situati vicino alla Cattedrale di Roma a San Pietro in un ristorante che al termine dell’esiguo menu ha presentato loro il conto che dire salato si fa un torto al Mar Morto. 81 euro per due hamburger, un caffè americano doppio, due cappuccini e il servizio al tavolo: lo scontrino “choc” ha fatto ovviamente il giro del web con la profonda indignazione evidente scatenata non solo nei 4 turisti “sfortunati” ma anche in tanti utenti della rete. Sullo scontrino si legge chiaramente due hamburger (25 euro l’uno), due cappuccini doppi (8 euro l’uno) e un caffè americano doppio (8 euro). Totale 81,40 euro, con servizio al tavolo annesso: non sono pochi poi quelli che hanno ironizzato nella scelta del menu, lanciando la frecciatina sarcastica «Se bevi cappuccino mangiando hamburger te lo meriti».

L’HAMBURGER, LO SCONTRINO E LA VERA STORIA

Ma attenzione, alle volte occorre andare oltre l’indicazione e provare a capire se in realtà davvero tutti i ristoranti nei centri città intendono “frodare” i turisti stranieri o se invece alle volte ci sono delle spiegazioni che “attenuano” la posizione dei gestori e ne rendono meno “grave” il comportamento. Sembra proprio questo il caso del ristorante a due passi da San Pietro: contattati dal Messaggero, i gestori del locale hanno puntualizzato alcuni aspetti dando una versione più completa della “mera” indignazione social per quello scontrino così eccessivo. «Abbiamo cercato di chiarire la questione con i clienti al momento del conto: comunque stiamo parlando di hamburger con 4 etti di carne di mano danese, affiancati da patatine e insalata. Poi i clienti hanno scelto dal menu, e sul menu erano scritti i prezzi: sapevano quello che mangiavano e sapevano quello che pagavano» si difendono i gestori raggiunti dai colleghi del Messaggero. Stando poi a quanto ricostruito ancora dal locale in centro a Roma, il gruppo dei turisti era composto da 4 persone che si sono sedute e hanno ordinato chiedendo di potersi dividere i due hamburger, consumando poi caffè e cappuccino al termine del pasto. «Al momento di pagare il conto hanno chiesto spiegazioni alla cassa e dalla cassa hanno provato a fornire chiarimenti»: ma evidentemente non è bastato, con la foto postata su Facebook divenuta virale. 81 euro sono un’enormità, ma se era tutto scritto sul menu l’unica possibile lamentela legittima per i turisti era una e una sola: alzarsi dal ristorante e andarsene. Non l’hanno fatto e ora però si lamentano…

© RIPRODUZIONE RISERVATA