IEOH MING PEI È MORTO/ Autore di Palazzo Lombardia e della piramide del Louvre

- Carmine Massimo Balsamo

Ieoh Ming Pei è morto, l’architetto cinese è scomparso all’età di 102 anni: addio a uno degli ultimi maestri dell’architettura modernista.

Ieoh Ming Pei
Ieoh Ming Pei

La sua opera più importante resta la Piramide del Louvre, famosa in tutto il mondo, ma il celebre architetto Pei ha realizzato anche altre opere lavorando anche in Italia. E’ suo, infatti, il progetto e la realizzazione di Palazzo Lombardia, un complesso unitario di edifici, tra cui un grattacielo alto 161,3 metri, sede della Giunta regionale della Lombardia. Pei, tuttavia, ha sfoggiato il proprio talento soprattutto negli Stati Uniti dove, tra le tante opere, ha realizzato: la John F. Kennedy Library a Dorchester, Massachusetts, il National Center for Atmospheric Research a Boulder, Colorado, la EastWing della National Gallery of Art in Washington Dc, il Dallas City Hall e il Rock and Roll Hall of Fame and Museum a Cleveland. Sempre a Parigi, invece, ha realizzato la Defence mentre ad Atene porta la sua firma l’Athens’ Museum of Modern Art (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

LA PIRAMIDE DEL LOUVRE LA SUA OPERA PIU’ FAMOSA

E’ morto all’età di 102 anni Ieoh Ming Pei, archistar cinese naturalizzato americano noto in tutto il mondo. Tra i suoi lavori più celebri la paramide di vetro all’ingresso del museo Louvre di Parigi, la notizia è stata diramata dal New York Times, che cita il figlio. Parliamo di uno degli ultimi grandi maestri dell’architettura modernista, che in Italia ha realizzato Palazzo Lombardia. Ma sono diversi gli edifici, le università e i musei che ha firmato: ha lavorato con forme astratte, utilizzando pietra, calcestruzzo, vetro e acciaio. Premio Pritzker nel 1983, Ming Pei nel 1992 ricevette la Medaglia presidenziale della Libertà dal presidente degli Stati Uniti d’America George H. W. Bush. Ci lascia uno degli architetti di maggior successo del XX secolo, grande cordoglio sui social network.

IEOH MING PEI E’ MORTO

Figlio di una nota famiglia di Suzhou, Ieoh Ming Pei ha iniziato la sua carriera scolastica alla Saint John’s University di Shanghai e successivamente al St. Paul’s College, Hong Kong. Successivamente si trasferì negli Stati Uniti d’America: iniziò alla University of Pennsylvania prima di ricevere la laurea in architettura dal Massachusetts Institute of Technology nel 1940. Premiato con l’Alpha Rho Chi Medal, il MIT Travelling Fellowship, la AIA Gold Medal, Ming Pei nel 1946 conseguì il master ad Harvard in Architettura e rimase lavorando come assistente. Nel 1955 aprì un suo studio d’architettura, dal 1989 denominato Pei Cobb Freed & Partners. Oltre alla già citata piramide del Louvre, ricordiamo altri lavori che hanno fatto la storia: il Fountain Place a Dallas, il Rock and Roll Hall of Fame a Cleveland o ancora il Miho Museum a Kyoto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA