Incidente A23 fra Udine e Palmanova: due morti/ Auto sotto tir e camper distrutto

- Davide Giancristofaro Alberti

Incidente sull’A23 fra Udine e Palmanova: due morti dopo scontro fra auto e tir

Incidente Torino di Sangro
Incidente, immagine repertorio (LaPresse)

Incidente mortale avvenuto stamane lungo l’autostrada A23. Nel tratto compreso fra l’uscita di Udine Sud e Palmanova, vicino all’incrocio con l’A4, due persone sono morte a seguito di uno spaventoso tamponamento a catena che ha coinvolto anche due mezzi pesanti. Dalle immagini pubblicate in rete si vede un’automobile rimasta schiacciata sotto ad un tir e un camper completamente distrutto, e il bilancio, gravissimo, è di due persone decedute e di un ferito grave. Coinvolta anche un’altra persona che per ore è rimasta incastrata fra le lamiere di un’automobile e di un camper di cui però non si conoscono ancora le condizioni fisiche. Pesantissime le ripercussioni sul traffico, con il tratto autostradale che è rimasto chiuso per ore, e con la polizia stradale e gli ausiliari del traffico di Autovie Venete che sono stati costretti ad intervenire per liberare la strada, facendo convogliare contromano i mezzi in direzione del nodo di Palmanova.

INCIDENTE A23 FRA UDINE E PALMANOVA: DUE MORTI

Sul luogo dello schianto si sono recati anche il personale del 118 nonché i vigili del fuoco, che hanno soccorso i feriti, e constatato i decessi delle due persone di cui sopra. Resta ancora incerta la dinamica di quanto accaduto, e non è ben chiaro se a causare l’incidente sia stata l’alta velocità, una distrazione, un malore o un colpo di sonno. Chiusa l’entrata in A23 a Udine Sud in direzione Palmanova e sono state attivate tutte le informazioni per gli automobilisti sul tratto Udine Nord-Sud. L’incidente è avvenuto attorno alle ore 11:45 di questa mattina e l’uomo rimasto incastro fra le lamiere non era stato ancora estratto attorno alle ore 13:00. Come al solito la polizia di stato e autostrade raccomandano di viaggiare con prudenza, con le cinture di sicurezza allacciate, e di prestare molta attenzione, ancor di più in questi giorni di ponti e vacanze pasquali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA