“Infame”, manifesto 18 mq contro vicino/ Gorizia, arriva Polizia ma non interviene…

- Silvana Palazzo

“Infame”, manifesto da 18 mq contro il vicino a Gorizia: arriva sul posto la Polizia, ma non può intervenire perché…

manifesto infame tgr
“Infame”, manifesto 18 mq contro vicino

Si può mandare a quel paese un vicino senza incappare in multe o addirittura finire al centro di una battaglia legale? La soluzione c’è e l’ha trovata un cittadino di Gorizia che ha fatto affiggere un cartellone di 18 metri quadrati in centro città. Si è preso tanto disturbo perché voleva accusare un concittadino di essere un “infame”. Come riportato dal Messaggero, dal 30 aprile è stato posizionato questo “speciale” cartellone pubblicitario all’incrocio tra le vie Gregoric e Natisone. Si tratta di un manifesto lungo 6 metri e alto 3 dove campeggia la scritta “infame”. Impossibile non notare il manifesto, infatti ha scatenato la curiosità dei goriziani. Oltre alla scritta sopracitata, è riportato anche il significato fornito dall’autorevole vocabolario online Treccani. E quindi si scopre che infame è “una persona che si è resa indegna della pubblica stima”, ma anche il sinonimo del dito medio della mano.

“INFAME”, MANIFESTO 18 MQ CONTRO VICINO

A Gorizia è ovviamente partita la caccia all’autore del manifesto. Tra i bari del rione di Sant’Andrea c’è chi sostiene che non è uno dei tanti manifesti pubblicitari, quindi nessuna strana operazione di marketing. Pare che sia frutto dell’iniziativa di uno dei residenti, a causa di una faida che va avanti da diversi anni. Ecco, il cittadino ha evidentemente trovato un modo “gentile” per mandare elegantemente a quel paese il suo vicino. Sul posto comunque, come riportato dal Messaggero, è arrivata anche la Polizia che però non è intervenuta perché non ha ravvisato alcun reato. Ma comunque questa idea ha avuto il suo costo. Infatti il soddisfatto goriziano ha speso 162 euro per la realizzazione del manifesto, che resterà esposto per 14 giorni. Due settimane valgono una rivincita personale, del resto certe soddisfazioni non hanno prezzo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA