Libia, Conte a Putin “Insieme per trovare una soluzione”/ L’incontro a Pechino

- Davide Giancristofaro Alberti

Caos Libia, Conte incontra Putin a Pechino: “Troviamo una soluzione assieme”

Premier Conte
Giuseppe Conte (LaPresse, 2019)

Il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, ha incontrato il numero uno della Russia, Vladimir Putin, a margine del forum sulla Via della seta, in corso in quel di Pechino, in Cina. Il premier italiano ha trattato l’argomento Libia, chiedendo al collega di Mosca di lavorare assieme per trovare una soluzione per la crisi in nord Africa. Secondo quanto riferito dall’edizione online di Rai News, si è trattato di un colloquio fitto e intenso: «Il premier – riferiscono fonti italiane – ha espresso a Putin la sua valutazione dell’attuale situazione in Libia e gli ha chiesto di condividere le preoccupazioni al fine di lavorare insieme a una soluzione». Il vis-a-vis fra i due leader si è tenuto subito dopo il pranzo di lavoro fra i capi di stato e di governo che hanno preso parte al forum Belt and Road, un incontro voluto fortemente da Conte che ormai da mesi si è mosso in prima linea per provare a portare la pace in Libia fra il premier riconosciuto al Sarraj, e il generale Haftar, fedelissimo di Gheddafi che invece vorrebbe prendere il potere.

LIBIA, CONTE INCONTRA PUTIN

Conte si è poi intrattenuto con i giornalisti commentando il recente giudizio di Standard & Poor’s, che ha lasciato invariato il rating dell’Italia a BBB ma con un outloook negativo, sottolineando: «Dovremo migliorare sicuramente, ma per il momento va bene così. Ce lo aspettavamo». Ovviamente si è affrontato anche l’argomento “Via della Seta”, e il massimo esponente dell’esecutivo italiano ha voluto sottolineare come sia necessario dire no al protezionismo, favorendo invece un “multilateralismo efficace”, con al centro le Nazioni Unite. Per il presidente del consiglio è fondamentale la crescita sostenibile lungo i paesi facenti parte l’imponente iniziativa che coinvolge l’Asia, a cominciare dalla Cina, passando per l’Europa, Italia compresa, e arrivando fino all’Africa. A tal fine, ricorda Rai News, il premier ha chiesto di ridurre le barriere commerciali, favorendo un miglior ambiente socio-economico per le imprese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA