SUPERENALOTTO/ Estrazione di oggi giovedì 28/04/2011 concorso 51/2011 con numero jolly e superstar

- La Redazione

Questa sera tanti italiani sono partiti nuovamente alla caccia del jackpot milionario del Superenalotto che mette in palio 47.400.000 di euro. Ecco i numeri vincenti

Superenalotto_RicevitoriaR400
imagoeconomica

Dopo la prima estrazione di SiVinceTutto Superenalotto di ieri, oggi, giovedì 28 aprile 2011, torna il classico Superenalotto, con un jackpot da 47,4 milioni di euro. Rispetto al concorso di martedì non c’è stato un grosso incremento del montepremi, forse anche perché i giocatori hanno deciso di provare il nuovo prodotto di Sisal.

E c’è da dire che sono stati in tanti quelli che lo hanno fatto, considerando che il costo minimo della giocata era di 5 euro e che il montepremi, che è stato poi suddiviso tra tutte le vincite è stato superiore a 24 milioni di euro. Ora il prossimo appuntamento è per l’8 giugno. Dalle giocate che ci saranno si capirà se gli italiani sono stati convinti da questo nuovo gioco.

Ma veniamo al fatto di cronaca da “smorfiare” (grazie alle indicazioni del sito di Lottomatica) per questo concorso. In Grecia, per rispondere alla crisi, si sta pensando di aumentare l’orario di lavoro dei dipendenti pubblici. Il nuovo contratto dovrebbe prevedere 40 ore settimanale al posto delle 37,5 attuali. I numeri che ci arrivano dalla smorfia napoletana sono il 61 (contratto), il 27 (lavoro) e il 3 (orario), mentre dalla smorfia moderna giungono il 73 (Grecia), il 56 (crisi) e il 40 (le ore di lavoro settimanali ipotizzate). I sei numeri per questo concorso sono quindi: 3-27-40-56-61-73. Quest’ultimo compare nella top ten dei numeri più ritardatari nelle sestine vincenti del Superenalotto, dato che manca da 46 concorsi.

Ecco la combinazione vincente dell’ultima estrazione del Superenalotto (n. 51/2011 di giovedì 28 aprile 2011):

 

 

 

 (Fonte: Sisal)

 

(Vi ricordiamo di controllare le vincite per le estrazioni del Superenalotto e per tutti i concorsi Sisal sul sito Sisal.it o in ricevitoria) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori