Luigi Vassallo scomparso da Ottaviano/ La sorella: “Siamo disperati, aiutateci”

Luigi Vassallo scomparso da Ottaviano, provincia di Napoli: la sorella lancia un appello ai microfoni di Chi l’ha visto?.

Luigi Vassallo
Luigi Vassallo

La famiglia di Luigi Vassallo è in ansia per il 70enne, scomparso da Ottaviano il 5 maggio 2019. Luigi è un pensionato che vive in provincia di Napoli e la mattina di domenica 5 maggio, prima di uscire di casa, ha chiamato la sorella Rita per comunicarle che l’avrebbe raggiunta per pranzo a Pompei, ma non è mai arrivato. Uscito di casa alle 7.50 a bordo della sua Opel Corsa grigia, Luigi ha con sé due cellulari, di cui soltanto uno è acceso e che ha agganciato la cella di Angri, nel salernitano. Intervenuta a Chi l’ha visto?, la sorella Rita ha ricostruito la vicenda: «Quella mattina ci siamo sentiti, doveva venire a casa mia per andare a pranzo fuori. Lui si sposta con la sua Opel Corsa, che non è stata ancora ritrovata, ma non si è presentato. L’ho chiamato di nuovo verso le 10.10 e mi ha confermato la sua presenza, quando non l’ho visto l’ho richiamato ma non mi ha risposto».

L’APPELLO DELLA SORELLA DI LUIGI VASSALLO

Prosegue la sorella di Luigi Vassallo: «Io e mio nipote siamo andati pensando che ci fosse stato un incidente, ma purtroppo sulla strada non abbiamo trovato niente». Il 70enne, come dicevamo, ha due cellulari: «Uno è stato localizzato ad Angri, un posto insolito: per noi non c’è nessuno da cui poter andare, non ha amici o parenti, non aveva nessun motivo per andare ad Angri». Questo l’appello della donna a Chi l’ha visto?: «Se mio fratello mi sta ascoltando, non ce la facciamo più a stare così: se qualcuno lo vede, ci faccia il sapere e la carità di avvisarci, mio fratello non è una persona che si allontana così senza dire niente. E’ molto abitudinario. Prima volta che non torna? Sì, assolutamente è la prima volta: quando andava da qualche parte ce lo diceva e ci dava dei recapiti».



© RIPRODUZIONE RISERVATA