MESSAGGIO MADONNA DI MEDJUGORJE/ Video, 2 maggio: “pregate per la Chiesa”

- Niccolò Magnani

Messaggio della Madonna di Medjugorje del 2 maggio 2019: la conversione, la luce e la salvezza. “Mio figlio è vivo, pregate per la Chiesa”

Mirjiana Dragicevic Soldo
Madonna di Medjugorje, apparizione a Mirjiana Dragicevic (LaPresse, 2018)

La Madonna di Medjugorje è apparsa questa mattina attorno alle 8.37 alla veggente Mirjana consegnandole un messaggio alquanto “complesso” e “variegato” in più parti: la conversione, l’invito alla fiducia in Cristo suo Figlio ma anche una preghiera particolare per la Chiesa di oggi e per una rinnovata fede nel fatto che davvero Gesù sconfiggendo la morte si dimostra vivo e in vita nella esistenza di tutti i giorni attraverso i volti che Lui ha scelto per essere testimoniato nella libera adesione e accettazione dei Suoi figli. Ecco il testo integrale appena tradotto in italiano e apparso sui diversi portali dedicati a Medjugorje: «Cari figli, con amore materno vi invito a rispondere, con cuore puro, aperto e con totale fiducia, al grande amore di mio Figlio. Io conosco la grandezza del Suo amore, io L’ho portato dentro di me, l’ostia nel cuore, la luce e l’amore del mondo. Figli miei, rivolgersi a voi è segno del Suo amore, è segno dell’amore e della tenerezza del Padre Celeste, un grande sorriso colmo dell’amore di mio Figlio, l’invito alla vita eterna. Il sangue di mio Figlio è stato versato per voi, per amore, questo sangue prezioso per la vostra salvezza, per la vita eterna. Il Padre Celeste ha creato l’uomo per la gioia eterna. Non è possibile che moriate voi che conoscete l’amore di mio Figlio, voi che Lo seguite. La vita ha trionfato, mio Figlio è vivo. Perciò figli miei, apostoli del mio amore, che la preghiera vi mostri la via ed il modo di diffondere l’amore di mio Figlio, la preghiera nella forma più sublime. Figli miei, anche quando provate a vivere le parole di mio Figlio, voi pregate. Quando amate coloro che incontrate, diffondete l’amore di mio Figlio. L’amore è ciò che apre le porte del paradiso, è quella chiave che apre la porta del paradiso. Figli miei, dal principio io ho pregato per la chiesa, perciò anche voi, apostoli del mio amore, vi invito a pregare per la chiesa e per i suoi ministri, per coloro che mio Figlio ha chiamato. Vi ringrazio».

VERSO IL MESSAGGIO DI MEDJUGORJE

Come ogni secondo giorno del mese, sale attesa in tutto il mondo nei pellegrini e fedeli affezionati alle apparizioni della Madonna di Medjugorje: è atteso per oggi infatti la diffusione del messaggio frutto dell’incontro misterioso e ancora senza spiegazioni “scientifiche” tra la veggente Mirjana Dragicevic Soldo e la Regina della Pace. Giusto qualche giorno fa, in occasione del 25 aprile, la Madonna svelò in maniera tutt’altro che banale e “indifferente” il progetto del Maligno contro l’amore tra Dio e gli uomini: un messaggio molto breve che però ribadiva una volta di più la necessità di conversione e costante sguardo verso Suo Figlio Gesù in questi tempi difficili e “provanti” per la fede di tutti. «Cari figli! Questo è tempo di grazia, tempo di misericordia per ciascuno di voi. Figlioli, non permettete che il vento dell’odio e dell’inquietudine regni in voi e attorno a voi. Voi, figlioli, siete invitati ad essere amore e preghiera. Il diavolo vuole l’inquietudine e il disordine ma voi, figlioli, siate la gioia di Gesù Risorto il quale è morto e risorto per ciascuno di voi. Lui ha vinto la morte per donarvi la vita, la vita eterna. Perciò, figlioli, testimoniate e siate fieri di essere risorti in Lui. Grazie per aver risposto alla mia chiamata», si leggeva nel messaggio diffuso dalla veggente Marja Pavlovic solo qualche giorno fa. Nella citazione del giorno riportata sul portale Medjugorje.ws, un passaggio illuminante fa riferimento ad un lontano messaggio del 25 maggio 1996: «Figlioli, io desidero che gli uomini si convertano e vedano in voi me ed il mio figlio Gesù. Io intercederò per voi e vi aiuterò a diventare luce. Aiutate gli altri, perché, aiutandoli, anche la vostra anima troverà la salvezza».

LA CONVERSIONE DEL CARABINIERE A MEDJUGORJE

Mentre si attendono ora le nuove parole della Santa Madre di Dio a tutti i fedeli sparsi nel mondo tramite Mirjana, l’invito alla conversione che non manca mai in ogni passaggio delle parole della Madonna incontra spesso la piena “carne” in tante esperienze e testimonianze in arrivo da tutto il mondo. Dall’Italia in questi ultimi giorni è stata resa nota la storia incredibile di Ilenia Siciliani, 26enne appartenente all’Arma dei Carabinieri che dopo un viaggio proprio a Medjugorje ha deciso di cambiare vita “folgorata” dalle parole della Regina della Pace alle veggenti bosniache. La conversione ha portato Ilenia a cominciare il lungo percorso per prendere i voti da suora nell’ordine delle Missionarie della Divina Relazione: «Abbiamo condiviso la scelta di Ilenia – ha commentato il papà della 26enne in una intervista al Corriere della Sera -, perché il suo era un desiderio forte. È sempre stata molto religiosa e le siamo vicini in questo nuovo percorso che si accinge a fare per servire il prossimo. Di sicuro resterà molto legata all’Arma dei carabinieri». Un cammino di vocazione che da un incontro quasi casuale a Medjugorje porta a sconvolgere una vita già ben avviata nonostante la giovane età: la potenza della fede non ha confini e la testimonianza di Ilenia segue quella di centinaia di migliaia di suoi “colleghi” in questi oltre trent’anni di apparizioni in terra bosniaca.



© RIPRODUZIONE RISERVATA