Maestro di equitazione abusa di due ragazzine/ “Avevamo fiducia totale in lui”

Parla il padre di una delle due ragazzine che sarebbero state abusate sessualmente dal loro maestro di equitazione

Maestro di equitazione, Storie Italiane
Maestro di equitazione (Rai)

Si torna a parlare della vicenda del maestro di equitazione al momento ai domiciliari con le accuse di violenze aggravate nei confronti di due ragazzine di 13 e 16 anni. Il programma di Rai Uno, Storie Italiane, ha intervistato il papà della vittima più piccola, che ha spiegato: «La bambina sta piano-piano superando il trauma, è un percorso lungo e difficile, siamo seguiti da uno psichiatra e da uno psicologo, che ci stanno sostenendo. Con lui si era instaurato un rapporto di amicizia, era una persona di fiducia, un amico: è stato fatto tutto di nascosto, diceva a mia figlia di non raccontare nulla a noi, ai suoi genitori». La scoperta del rapporto malato è stata fatta dalla mamma della 13enne, che ha beccato la ragazzina con il maestro di equitazione in atteggiamenti intimi durante una gara a Padova: «E’ stato così sfrontato a fare delle cose davanti a mia moglie, lei se ne è accorta e da li è partito il tutto». Il padre ribadisce il rapporto di totale fiducia col maestro di equitazione: «Abbiamo lasciato la figlia a dormire da lui assieme all’altra ragazzina, per noi era come uno zio, una persona di cui avevamo fiducia totale».

MAESTRO DI EQUITAZIONE ABUSA DI DUE RAGAZZINE

«Siamo una famiglia molto unita – ha proseguito il padre della vittima – ma abbiamo tutti accusato il colpo, io e mia moglie stiamo andando a nostra a volta dagli psicologi. A noi interessa che questa storia passi e che venga fuori la verità. Lui si dichiara innocente? Sarà la magistratura a stabilirlo». Sembra che l’altra ragazza coinvolta, la 16enne, sia addirittura rimasta incinta e abbia interrotto la gravidanza, anche se al momento tale indiscrezioni vanno confermate. Le due adolescenti si dicono totalmente innamorate del loro maestro, ma per la magistratura l’insegnante (che ricordiamo, è ai domiciliari), avrebbe soggiogato psicologicamente le due allieve.



© RIPRODUZIONE RISERVATA