Massa, esplode bombola di gas: grave bimbo di 4 anni/ Ferita anche la madre

Un bimbo di soli 4 anni si trova in gravi condizioni dopo l’esplosione di una bombola di gas

Parma, 47enne aggredito in Pilotta
Parma, 47enne aggredito in Pilotta (LaPresse, 2019)

Un bimbo di 4 anni è rimasto gravemente ferito in Toscana dopo l’esplosione di una bombola di gas. La notizia è riportata in queste ultime ore dai principali portali di informazione, a cominciare dall’Agenzia Ansa, che fornisce numerosi dettagli su questa vicenda. L’episodio si è verificato precisamente nella tarda serata di ieri, martedì 7 maggio, anche se diffuso soltanto poco fa. Il bimbo si trovava nella sua abitazione di Bagnone, in provincia di Massa Carrara (Toscana), in compagnia della sua mamma, quando è appunto esplosa la bombola contenente del gas, di solito utilizzata per il riscaldamento a Gpl. Ripresasi a seguito dell’incidente, la madre ha chiamato i soccorsi, e dopo che gli uomini del 118 hanno prestato le prime cure sul posto, hanno ricoverato il piccolo presso l’ospedale Meyer di Firenze, nel reparto rianimazione. Il bambino, che ricordiamo ha soli 4 anni, ha riportato delle gravi ustioni a causa del ritorno di fiamma dopo che si è verificata l’esplosione, deflagrazione che al momento non è ben chiaro come sia avvenuta.

MASSA, ESPLODE BOMBOLA DI GAS: GRAVE BIMBO DI 4 ANNI

Si sa solo che il tutto sia accaduto attorno alle 22:30 di ieri, e l’esplosione è stata improvvisa, senza che nessuno toccasse o manomettesse la stessa bambola. Dopo lo scoppio è rimasta ferita anche la mamma del bambino, anche se in maniera più lieve. Il bambino è stato portato in codice rosso al Meyer tramite l’elisoccorso, e al momento risulta essere sedato e in prognosi riservata, anche se non in pericolo di vita. Dopo il trasporto presso il nosocomio fiorentino sono scattate le indagini dei vigili del fuoco di Massa, ma al momento non sarebbero ancora emerse le cause di quanto accaduto. Purtroppo non è la prima volta che si verificano episodi simili. Durante lo scorso mese di marzo, a Udine, l’esplosione di una bombola di gas ferì gravemente padre, madre e figlio di 6 anni, a causa molto probabilmente di un malfunzionamento della stessa bombola. A dicembre, invece, un altro caso ben più grave, questa volta a Lecce, dove l’esplosione di una bombola fece crollare addirittura un’abitazione, uccidendo l’anziana padrona.



© RIPRODUZIONE RISERVATA