Milano, turista nuda nella fontana dell’Apple Store/ “Non pensavo fosse vietato”

- Emanuela Longo

Giovane turista francese fa la doccia nuda nella fontana dell’Apple Store a Milano. Agli agenti si giustifica: “Non pensavo fosse vietato in Italia”, rischia denuncia

fontana apple store lapresse
Fontana Apple Store, Milano (LaPresse)

Notte bollente a Milano dove una giovane turista francese di 24 anni ieri ha deciso di tuffarsi completamente nuda nella fontana dell’Apple Store, in piazza del Liberty. Una doccia serale inaspettata ma che oggi è inevitabilmente finita sulle pagine dei maggiori quotidiani nazionali se non altro per la bizzarra giustificazione, ovviamente poco credibile, che la ragazza ha fornito all’arrivo della polizia. Secondo quanto riportato dal quotidiano Corriere della Sera, la turista sarebbe stata notata intorno alle 22 di mercoledì da una cittadina di passaggio. Era senza vestiti mentre si bagnava nella fontana del centro in un finale di giornata piuttosto fresco dal momento che poco prima era esploso nel capoluogo lombardo un breve temporale. Quando gli agenti sono giunti sul posto, la 24enne era in procinto di allontanarsi lungo Corso Vittorio Emanuele, nel frattempo rivestita grazie ad alcuni abiti che le sono stati forniti dai passanti più generosi.

TURISTA NUDA NELLA FONTANA DELL’APPLE STORE

Con sé portava i documenti ed è stato subito possibile identificare l’autrice di questa bravata tipicamente estiva ma che invece si è verificata in una sera di fine maggio non particolarmente mite. Per giustificarsi, la turista che poco prima aveva fatto un bagno nella fontana dell’Apple Store a Milano ha spiegato: “Non pensavo fosse vietato in Italia, non credevo di aver fatto qualcosa di male”. Stando a quanto reso noto dalla Questura, la giovane era perfettamente lucida, non aveva assunto alcol o altre sostanze prima del bizzarro gesto rinfrescante. Dopo l’accaduto non sarebbero stati presi provvedimenti nei suoi confronti anche se si starebbe valutando la possibilità di una denuncia a suo carico per atti osceni. Il caso sta indubbiamente catturando l’attenzione dei più soprattutto per la reazione ‘innocente’ della giovane la quale potrebbe ora finire nei guai per quella che non sembra neppure essere una bravata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA