Noto, auto sui binari: donna muore travolta dal treno/ Indagato il marito

- Davide Giancristofaro Alberti

A Noto una donna è morta nella propria auto dopo essere stata travolta da un treno

donna accoltellata torino
Ambulanza, immagine di repertorio (LaPresse, 2018)

Tragedia avvenuta nella serata di ieri in quel di Noto, in provincia di Siracusa, Sicilia. Una donna è morta dopo che l’auto su cui viaggiava è stata travolta da un treno. A riportare la notizia è l’edizione online di Quotidiano.net, che fornisce diversi dettagli sulla vicenda. L’incidente è avvenuto sulla linea Siracusa-Modica, dove una vettura è rimasta bloccata sui binari prima dell’arrivo del convoglio. In base ad una prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti, alla guida dell’automobile, una Fiat modello Multipla, vi era il marito della vittima, che rimasto sui binari dopo che il passaggio livello si è abbassato, è sceso dal proprio mezzo per cercare di fermare la corsa del treno. Peccato però che il convoglio non abbia arrestato la propria corsa, ferendo il guidatore dell’automobile, e centrando in pieno lo stesso mezzo con ancora a bordo la donna. La signora anziana è morta sul colpo a seguito delle gravissime ferite riportate, mentre in base a quanto emerso il marito sarebbe finito sul registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo.

NOTO, AUTO SUI BINARI: DONNA MUORE TRAVOLTA DAL TRENO

A seguito dell’incidente mortale, la circolazione dei treni è stata sospesa per diverse ore, poi la situazione è tornata alla normalità come comunicato da Rfi, Rete Ferroviaria Italiana, che ha diffuso una breve nota: «Ripresa alle 6 la circolazione ferroviaria a Noto sospesa dalle 21 di ieri sera per un incidente a un passaggio a livello regolarmente chiuso. Nel corso dell’interruzione due regionali sono stati cancellati e quattro limitati nel percorso e sostituiti con autobus fra Siracusa e Modica». Curioso come sempre nella serata di ieri un’altra auto sia stata travolta da un convoglio in corsa, dopo che era rimasta bloccato nel passaggio a livello. Il secondo caso si è verificato a Montebello, in provincia di Perugia, e l’uomo alla guida ne è uscito miracolosamente illeso lasciando il proprio mezzo prima che il treno lo centrasse in pieno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA