Piacenza, donna sgozzata: arrestato marito/ Fuga in A4 con figli: preso in Autogrill

- Niccolò Magnani

Piacenza, donna ritrovata sgozzata in casa: il marito fermato assieme ai figli in un autogrill sull’A4. Ora è arrestato per omicidio nel carcere di Venezia

Autogrill
Area servizio Autogrill (immagini di repertorio, LaPresse)

Ieri sera un giallo si è aperto a Piacenza quando una donna di origini marocchine è stata ritrovata sgozzata nella sua casa dopo che da diversi giorni non si presentava al lavoro: si chiamava Damia El Essali, 45 anni, residente a Borgonovo (Piacenza) assieme al marito Abdelkrim Foukahi,  marocchino di 41 anni, e ai due figli piccoli di 2 e 5 anni. Ebbene, in serata ieri la svolta quando il marito assieme ai due bimbi è stato fermato dalle forze dell’ordine mentre era in autogrill sull’A4 in Veneto: i carabinieri hanno sottoposto il fermo, su disposizione della Procura di Piacenza e ora l’uomo è arrestato nel carcere di Venezia con l’accusa gravissima di omicidio volontario. Anche lui negli ultimi giorni si era dato irreperibile salvo poi essere rintracciato con la segnalazione della targa dell’auto rintracciata ai caselli autostradali.

MOGLIE SGOZZATA, MARITO IN FUGA PRESO IN A4

Secondo gli investigatori di Piacenza, l’uomo avrebbe sgozzato la donna non davanti ai bambini i quali non sarebbero coscienti di quanto il padre sia sospettato: secondo la ricostruzione data dai Carabinieri, ieri mattina Abdelkrim Foukahi avrebbe portato i bimbi a scuola come ogni giorno e poi dopo averli ripresi il pomeriggio è partito in viaggio sull’A4, fermandosi all’autogrill per farli mangiare. In quel momento le forze dell’ordine sono intervenute dopo che lo avevano seguito a distanza ravvicinata per diversi chilometri. Una collega della donna alla Vetreria di Borgonovo in questi ultimi giorni si era accorta di come Damia fosse «triste e preoccupata. Era brava, lavorava tanto e amava i suoi figli, ma non raccontava mai molto di sé». Nei primi interrogatori delle prossime ore si attendono novità in merito alla posizione che l’uomo marocchino intenderà manifestare davanti ai giudici.



© RIPRODUZIONE RISERVATA