TENTA DI APRIRE PORTELLONE SU VOLO PISA-LONDRA/ Panico in aereo: “paura di morire”

- Matteo Fantozzi

Un ragazzo prova ad aprire il portellone di un aereo in volo EasyJet sulla tratta tra Londra e Pisa. I passeggeri lo fermano a terra ed evitano la tragedia: “abbiamo temuto il peggio”

Immagini LaPresse, 2019
LaPresse, 2019
Pubblicità

«Qualcuno ha tentato di aprire il portellone di uscita»: subito si diffonde la voce sul volo Easy Jet tra Londra e Pisa e, come raccontano i testimoni diretti ai colleghi della Nazione, e un grido allucinante precede quel folle tentativo di aprire il portellone con l’aereo ancora in volo. La fase di atterraggio era già cominciata, «Ci stavamo avvicinando al Galilei. E ho sentito un grido provenire dalle prime file. Lì per lì abbiamo pensato che si fosse sentito male qualcuno», racconta Giuseppe De Ceglie di Pistoia, testimone intervistato da La Nazione. «Una hostess si è avvicinata con molta calma a un uomo che appariva agitato. Poi, sono arrivati altri steward molto tranquilli e professionali. Sono rimasti intorno e hanno parlato con questa persona»: il panico poi però è scattato quando il pilota dà l’annuncio via altoparlante «Come avete visto, c’è stato questo evento, il nostro obiettivo è quello di portarvi a terra in sicurezza nel più breve tempo possibile». L’uomo protagonista del folle gesto è un giovane senese con alcuni problemi psichici: dopo esser stato preso in consegna dalla polizia, ha spiegato di aver avuto un crollo psicologico improvviso ed è dispiaciuto per il danno arrecato. (agg. di Niccolò Magnani)

Pubblicità

Paura sul volo Londra-Pisa

Prova ad aprire il portellone dell’aereo in volo e i passeggeri lo bloccano in tempo. È successo su un volo EasyJet sulla rotta Londra-Pisa quando un giovane all’improvviso si alza e prova ad aprire il portellone dell’aereo in volo rischiano di fare una vera e propria strage. Sappiamo bene infatti come all’interno dell’abitacolo sia tutto pressurizzato e come in caso di apertura improvvisa possano esserci dei guai davvero molto seri. Per fortuna la reazione dei passeggeri e del personale di bordo sono state pronte, immobilizzando immediatamente il passeggero che si dice essere un italiano. Senza problemi poi l’aereo è atterrato a Pisa dove questi è stato consegnato nelle mani della polizia. Il tutto è avvenuto nel volo che si muoveva appunto dalla capitale britannica alla città toscana alle 14.00 del pomeriggio. Pare che il colpevole di questo atto soffra di disturbi psichiatrici. Decisivo sarebbe stato uno dei suoi vicini di posto che avrebbe iniziato a urlare, richiamando l’attenzione di altri più vicini al portellone e in grado di bloccarlo immediatamente a terra. Tranquillizzato da un medico il ragazzo è stato tenuto sotto controllo fino all’atterraggio.

Pubblicità

Prova ad aprire il portellone dell’aereo in volo: cosa sarebbe successo se ci fosse riuscito?

Cosa succede se si riesce ad aprire il portellone dell’aereo in volo? Ovviamente tutto si prefigurano una tragedia e non siamo lontani dalla verità. C’è però da dire che non è molto semplice farlo, visto che l’ambiente pressurizzato rende necessaria una forte spinta verso l’interno per aprire il portellone. All’interno dell’aereo si cerca di ricreare un’aria molto simile a quella abituale per gli uomini, mentre fuori questa è decisamente più alta a causa dell’aria rarefatta. Inoltre il portellone è regolato anche da un sistema di sicurezza che una persona non esperta può difficilmente riuscire a sbloccare. Nonostante questo ovviamente provare delle manovre con il portellone in volo, soprattutto se non si è esperti, può essere davvero molto pericoloso. Per fortuna dunque l’uomo è stato fermato in tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità