Sesso alla finestra davanti alla scuola/ Siena, 27enne sempre nuda distrae gli alunni

- Dario D'Angelo

Siena, 27enne gira nuda per casa e si produce in effusioni e sesso con il suo fidanzato: il tutto affacciata alla finestra che dà su una scuola media…

Sessualità
Coppia a letto (Pixabay, 2019)

Una 27enne di Siena con l’abitudine a girare nuda per casa e prodursi in scene di sesso con il proprio fidanzato. Nulla di male, questione di abitudini, se non fosse che questo spettacolo veniva offerto tutti i giorni puntualmente da una finestra che affaccia su una scuola media. Ora provate ad immaginare il contesto: fare lezione, per i poveri professori, è diventato praticamente impossibile. Sì, perché la ragazza – a questo punto dobbiamo intuire priva di tende alla finestra – non solo girava nuda per casa, ma spesso e volentieri era solita direttamente affacciarsi: capite bene che il “turbamento” dei ragazzini in età adolescenziale era evidentemente diventato ingestibile. Si è giunti dunque ad una decisione – dal punto di vista dei docenti e dei genitori degli alunni -, nel frattempo allertati e preoccupati, probabilmente improcrastinabile: chiamare la polizia.

SESSO ALLA FINESTRA DAVANTI ALLA SCUOLA

La polizia di Siena, ascoltate le preoccupazioni dei professori della scuola media con affaccio sulla finestra “a luci rosse”, si è prontamente recata a casa delle 27enne per chiederle conto degli atteggiamenti contestati dall’istituto. Come riportato da Fanpage, la giovane non solo ha ammesso di avere l’abitudine di girare per casa, ma ha dovuto motivare il fatto che spesso e volentieri venisse “avvistata” in una serie di effusioni parecchio spinte con il fidanzato che ogni tanto andava a trovarla in casa. Rispetto a questa “accusa”, la giovane ha argomentato sostenendo di essere stata sottoposta da poco ad un delicato intervento chirurgico e che le cure offerte dal fidanzato non erano, come maliziosamente avevano pensato gli occupanti della scuola, di natura “romantica”, bensì “medica”: la 27enne, infatti, ha detto che il suo lui ha il compito ogni giorno di spalmarle una crema. Dire di non essersi mai accorta degli sguardi provenienti dalla scuola media non le ha evitato una denuncia per atti osceni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA