Stefania Tucci, chi è l’ex moglie Gianni De Michelis/ Consulente fiscale e scrittrice

Stefania Tucci, l’ex moglie di Gianni De Michelis: commercialista partenopea esperta di sistemi fiscali e una seconda vita da scrittrice.

stefania tucci ex moglie gianni de michelis
Gianni De Michelis e l'ex moglie Stefania Tucci

Gianni De Michelis è morto, mondo della politica in lutto, ma chi è l’ex moglie Stefania Tucci? Noto per la sua passione per le donne, come raccontato dall’ex addetta stampa Nadia Bolgan, l’ex ministro degli Esteri si è sposato con la partenopea nel 1997, un legame terminato qualche anno fa ma in ottimi rapporti. Un matrimonio da sogno celebrato in Comune a Venezia, seguito da una colazione intima con genitori e fratelli. La sera del 14 luglio di 22 anni fa, invece, una grande festa nella Villa dei Getty, come raccontato dalla stessa donna a Adnkronos: «Siamo legati a questa villa da ricordi bellissimi e da grande affetto. Li’, infatti, abbiamo passato il nostro primo week-end». 55enne già divorziata, Stefania Tucci è una commercialista esperta di sistemi fiscali e negli ultimi anni ha iniziato una nuova avventura, quella di scrittrice.

STEFANIA TUCCI, CHI E’ L’EX MOGLIE DI GIANNI DE MICHELIS

Imprenditrice napoletana con ufficio a Londra, Stefania Tucci ha deciso di raccontare ne “L’Asia con i miei occhi” i suoi viaggi di affari e di piacere nel continente asiatico e anche oltre, basti pensare all’Australia: edito da Marsilio, il libro è stato pubblicato nel 2016 ed ha spiegato a Piaceri della vita: «Dai miei viaggi ho imparato il rispetto per le altre culture, religioni, tradizioni, in una parola, per gli altri, inteso come il proprio prossimo. Inoltre il viaggio è un arricchimento personale che nessuno potrà più toglierti; ti ricorderai per tutta la vita dell’emozione che ti ha dato un posto nuovo o della gioia di tornare in un posto già visto e scoprirne i cambiamenti». Nonostante il divorzio, come dicevamo, il rapporto con Gianni De Michelis non si è mai spento, come testimoniato dalla prefazione del libro: «Grazie a Gianni De Michelis […] è stato certamente per me un privilegio poter attingere alla sua esperienza di uomo di governo che mi ha aiutato a imparare e a inquadrare un Paese prima nella storia e poi nel tempo corrente, a essere un viaggiatore e non un turista».



© RIPRODUZIONE RISERVATA