Strage di Erba, Iene vs Quarto Grado/ Criminologa “Intervista Rosa Bazzi è autogol”

- Silvana Palazzo

Strage di Erba, tra Le Iene e Quarto Grado è scontro totale. Intanto una criminologa commenta l’intervista a Rosa Bazzi: “Vi spiego perché è un autogol”

rosa bazzi iene strage erba
Rosa Bazzi a Le Iene

L’inchiesta de “Le Iene” sulla strage di Erba ha scatenato un polverone sui social anche tra chi si occupa di cronaca nera. Dopo l’ultima intervista a Rosa Bazzi dal carcere dove sta scontando l’ergastolo, è partito un botta a risposta a distanza su Twitter tra Gianluigi Nuzzi e Antonino Monteleone. Il conduttore di Quarto Grado ha duramente attaccato il programma di Italia 1: «Chi dà megafono fa intrattenimento, informazione è altro». Non si è fatta attendere la replica dell’inviato de “Le Iene”, il quale ha risposto dicendo che la prima regola per fare informazione è informarsi. «Una lettura superficiale degli atti avrebbe evitato molti errori da matita blu, venerdì scorso, sulla ricostruzione degli eventi». Ma Gianluigi Nuzzi non ha gradito e ha bloccato Antonino Monteleone, come quest’ultimo ha raccontato in un video pubblicato da “Le Iene”. «Il professor Picozzi è stato ancor più radicale: lui da Twitter si è proprio cancellato. Noi vogliamo fare solo domande, ma evidentemente danno un po’ fastidio», ha dichiarato Monteleone.

STRAGE DI ERBA, CRIMINOLOGA CONTRO LE IENE

Intanto il programma “Le Iene” suoi social ha annunciato che nella puntata di oggi, martedì 7 maggio 2019, si occuperà nuovamente della strage di Erba. Si parla di “nuovi elementi”, ma intanto montano le polemiche sull’intervista a Rosa Bazzi. La criminologa Ursula Franco a Le Cronache Lucane ha parlato di un clamoroso “autogol” della moglie di Olindo Romano. «Non ha mai negato in modo credibile di aver commesso il quadruplice omicidio. Non è stata capace di emettere parole di condanna morale nei confronti degli autori della strage». Per la criminologa la Bazzi ha ammesso in diversi passaggi di essere una degli autori della stage. In un’occasione ha detto: «Il mondo sa che siamo stati noi». Per Ursula Franco avrebbe dovuto dire «Il mondo crede» o «Il mondo ritiene», invece il «mondo sa» è per lei «un’ammissione equiparabile ad una pietra tombale». E poi fa riferimento ad una domanda di Antonino Monteleone, il quale le ha detto che c’è chi pensa che con il suo arresto e quello di Olindo la giustizia italiana ha fatto centro. Rosa Bazzi ha risposto: «Sì, hanno fatto centro, però…». Per la dottoressa Franco la Bazzi non ha mai negato in modo credibile di aver commesso l’omicidio: «Ha affermato non di aver sbagliato a uccidere, ma di aver sbagliato solo a confessare». E non è mancato un attacco a “Le Iene”: «Certi programmi non sono la voce della verità. Il materiale mandato in onda da Le Iene e da altri show del dolore viene manipolato per convincere il pubblico televisivo e poi l’opinione pubblica viene usata come testa d’ariete per fare pressione sui giudici».



© RIPRODUZIONE RISERVATA