TERREMOTO CALABRIA/ Scossa di magnitudo 2.7 nel Pollino provincia di Cosenza, oggi 14 ottobre 2012

- La Redazione

E’ stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 2.7 gradi della scala Richter stamattina alle ore 6 nel Pollino in provincia di Cosenza in Calabria. Non ci sono danni

sismografo_r439
Sismografo (Foto:Infophoto2)

Scossa di terremoto di 2.7 gradi in Calabria oggi 14 ottobre 2012 – Il Pollino sempre al centro dell’attività sismica, con una nuova scossa di magnitudo 2.7 gradi della scala Richter. L’evento sismico è avvenuto questa mattina alle ore 5 e 59 senza conseguenze in termini di danni a edifici o persone. Ma è l’ennesima testimonianza di una attività sismica che nella zona è ormai continua e giornaliera da mesi, pur rimanendo limitata a scosse che non superano i 3 gradi o lo fanno in casi molto rari. In umano in questa regione al confine tra Calabria e Basilicata sono state infatti registrate ben seicento scosse. Una attività fortemente monitorizzata e seguita dai responsabili dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo ottenuti dall’Ingv la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare le stime attuali della localizzazione e della magnitudo L’epicentro della scossa di stamane è stato registrato vicino ai comuni Rotonda e Viggianello (Potenza), e Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno (Cosenza), alle coordinate 39.903°N, 16.026°E e a una profondità di 8,3 chilometri. Il basso Tirreno è comunque contrasseganato da una attività sismica in movimentio. è stata infatti registrata anche una scossa di 2.1 gradi della scala Richter al largo delle isole Lipari. I comuni più vicini sulla terraferma all’epicentro sono stati quelli di Gioiosa marea, Lipari e Pirano. Tornando alla scossa nel Pollino i comuni più vicini nell’arco di dieci chilometri all’epicentro sono quelli di ROTONDA (PZ), VIGGIANELLO (PZ), LAINO BORGO (CS), LAINO CASTELLO (CS) e MORMANNO (CS). Quelli invece nell’arco di venti chilometri sono i comuni di CASTELLUCCIO INFERIORE (PZ), CASTELLUCCIO SUPERIORE (PZ), EPISCOPIA (PZ), LATRONICO (PZ), SAN SEVERINO LUCANO (PZ), ACQUAFORMOSA (CS), CASTROVILLARI (CS), LUNGRO (CS), MORANO CALABRO (CS), ORSOMARSO (CS), PAPASIDERO (CS), SAN BASILE (CS), SAN DONATO DI NINEA (CS), SANTA DOMENICA TALAO (CS), SARACENA (CS), VERBICARO (CS).

I dati relativi a ogni terremoto rilevato dalla rete INGV vengono rivisti successivamente da personale specializzato prima di essere inseriti nel Bollettino della sismicità italiana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori