TERREMOTO/ Oggi in Italia le scosse, la magnitudo e i comuni coinvolti. Lunedì 17 dicembre 2012

Anche nella giornata di oggi, lunedì 17 dicembre 2012, diversi terremoti hanno interessato il territorio italiano, in particolar modo il Centro-Sud. Il primo evento è avvenuto in Sicilia

17.12.2012 - La Redazione
terremoto_r439
I terremoti di oggi (Infophoto)

Anche nella giornata di oggi, lunedì 17 dicembre 2012, diversi terremoti hanno interessato il territorio italiano, in particolar modo il Centro-Sud. Il primo evento sismico registrato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) è avvenuto alle ore 1.43 di questa notte in provincia di Catania, in Sicilia, nell’area dell’Etna che, come è noto, è ad elevata attività sismica. L’epicentro della scossa, di magnitudo 2.7, è stato localizzato precisamente alle coordinate 37.726°N, 15.2°E, nel distretto sismico dell’Etna, a una profondità di 9.8 chilometri. I comuni che si trovano in un raggio massimo di dieci chilometri dall’epicentro sono quelli di Fiumefreddo Di Sicilia (Ct), Giarre (Ct), Mascali (Ct), Milo (Ct), Piedimonte Etneo (Ct), Riposto (Ct), Sant’alfio (Ct), Santa Venerina (Ct) e Zafferana Etnea (Ct), mentre quelli distanti al massimo venti chilometri sono Castelmola (Me), Francavilla Di Sicilia (Me), Gaggi (Me), Giardini-Naxos (Me), Graniti (Me), Letojanni (Me), Mongiuffi Melia (Me), Motta Camastra (Me), Taormina (Me), Aci Bonaccorsi (Ct), Aci Castello (Ct), Aci Catena (Ct), Acireale (Ct), Aci Sant’antonio (Ct), Calatabiano (Ct), Castiglione Di Sicilia (Ct), Linguaglossa (Ct), Pedara (Ct), San Giovanni La Punta (Ct), San Gregorio Di Catania (Ct), Trecastagni (Ct), Tremestieri Etneo (Ct), Valverde (Ct) e Viagrande (Ct). Nel pomeriggio, precisamente alle ore 15.15 di oggi, una nuova scossa è stata registrata nel distretto sismico di Cassino, in provincia di Frosinone, nel Lazio. In questo caso l’evento è stato di magnitudo 2, con epicentro fissato alle coordinate 41.535°N, 13.858°E e a una profondità di 10 chilometri. I comuni coinvolti, in un raggio di dieci chilometri, sono quelli di Acquafondata (Fr), Belmonte Castello (Fr), Cassino (Fr), Cervaro (Fr), Sant’elia Fiumerapido (Fr), Terelle (Fr), Vallerotonda (Fr), Villa Latina (Fr) e Villa Santa Lucia (Fr). I comuni distanti invece al massimo 20 chilometri sono Alvito (Fr), Aquino (Fr), Casalattico (Fr), Casalvieri (Fr), Castelnuovo Parano (Fr), Castrocielo (Fr), Colle San Magno (Fr), Gallinaro (Fr), Picinisco (Fr), Piedimonte San Germano (Fr), Pignataro Interamna (Fr), Roccasecca (Fr), San Biagio Saracinisco (Fr), San Donato Val Di Comino (Fr), San Giorgio A Liri (Fr), Sant’ambrogio Sul Garigliano (Fr), Sant’andrea Del Garigliano (Fr), Sant’apollinare (Fr), San Vittore Del Lazio (Fr), Settefrati (Fr), Vallemaio (Fr), Viticuso (Fr), Mignano Monte Lungo (Ce), Rocca D’evandro (Ce), San Pietro Infine (Ce), Conca Casale (Is), Filignano (Is) e Venafro (Is). 

Una terza scossa è invece avvenuta in mare con una magnitudo pari a 2.6 sulla scala Richter. L’evento si è verificato al largo della costa ligure, alle coordinate 44.14°N, 8.581°E e a una profondità di 6.1 chilometri. Tra i 10 e i 20 chilometri dall’epicentro si trovano i comuni di Bergeggi (Sv), Noli (Sv), Savona (Sv), Spotorno (Sv) e Vado Ligure (Sv).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori