TERREMOTO/ Oggi in Italia le scosse, la magnitudo e i comuni coinvolti. Sabato 8 dicembre 2012

Due scosse registrate per adesso una in Basilicata e una nel Friuli Venezia Giulia, la prima di 2.3 gradi della scala Richter, la seconda di 2.4 gradi. Non si sono registrati danni

08.12.2012 - La Redazione
sismografo_r439
Sismografo (Foto:Infophoto2)

Sono state due le scosse di terremoto avvertite in questa prima metà di sabato 8 dicembre. Due eventi sismici dalle due parti opposte della nostra penisola, il sud e il nord. La prima delle due scosse infatti è stata registrata alle ore 2 e 54 in provincia di Potenza in Basilicata; la seconda alle ore 6 e 37 in provincia di Udine nel Friuli Venezia Giulia. Due zone a forte livello sismico (ricordiamo il disastroso terremoto che devastò il Friuli a metà degli anni settanta), fortunatamente non interessate da scosse di alta densità da parecchio tempo. I due terremoti di oggi infatti sono stati di magnitudo molto ridotta: quello della Basilicata ha toccato i 2.3 gradi della scala Richter, quello del Friuli i 2.4 gradi. Dunque eventi nella norma per un territorio, quello italiano, praticamente tutto ad attività sismica continua. Il terremoto della Basilicata è stato registrato nel distretto sismico del Monte Alpi Sirino, praticamente a ridosso della zona del Pollino che come si sa è soggetta ad attività sismica continua ormai da un paio di anni con punte che hanno anche superato i 4 gradi della scala Richter. La scossa è stata individuata alle coordinate 39.95°N, 16.028°E e a una profondità di 1,3 chilometri. Non si è registrato alcun danno a edifici o persone. I comuni in un raggio di dieci chilometri dall’epicentro sono stati quelli di ), quest’ultimo in territorio calabrese ed epicentro qualche settimana fa di una forte scossa superiore ai 4 gradi. I comuni invece in un raggio di circa venti chilometri dall’epicentro sono stati quelli di EPISCOPIA (PZ), LATRONICO (PZ), SAN SEVERINO LUCANO (PZ), MORANO CALABRO (CS), ORSOMARSO (CS), PAPASIDERO (CS). La scossa friulana invece è stata registrata nel distretto sismico delle prealpi venete alle coordinate 46.358°N, 12.878°E. La profondità dell’epicentro è stata individuata a tutti chilometri dalla superficie. I comuni nel raggio di dieci chilometri dall’epicentro sono stati quelli di 

Quelli a venti chilometri sono invece quelli di AMPEZZO (UD), ARTA TERME (UD), CAVAZZO CARNICO (UD), COMEGLIANS (UD), OVARO (UD), PRATO CARNICO (UD), RAVASCLETTO (UD), RIGOLATO (UD), SUTRIO (UD), TOLMEZZO (UD), VERZEGNIS (UD), ZUGLIO (UD), FORGARIA NEL FRIULI (UD), CASTELNOVO DEL FRIULI (PN), CAVASSO NUOVO (PN), CLAUZETTO (PN), MEDUNO (PN), PINZANO AL TAGLIAMENTO (PN), SEQUALS (PN), TRAMONTI DI SOTTO (PN), TRAVESIO (PN), VITO D’ASIO (PN).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori