TERREMOTO LUNIGIANA/ Sciame sismico in Toscana, scossa di 3.8 gradi alle ore 14 e 25. Oggi 21 giugno 2013

- La Redazione

Continuano le scosse di terremoto nella Lunigiana in Toscana, l’ultima ha raggiunto i 4 gradi della scala Richter. Non ci sarebbero danni particolari dicono le autorità

sismografo_r439
Sismografo (Foto:Infophoto2)

Sciame sismico in Toscana, nuove scosse di terremoto, oggi 21 giugno 2013 – Dopo la forte scossa di magnitudo 5.2 gradi avvertita verso le ore 12 e 30 in tutto il nord Italia e con epicentro la Lunigiana, in Toscana, si sono avvertite nuove scosse. Come sempre in questi casi, uno sciame sismico è dunque in pieno svolgimento. Fortunatamente al momento non si registrano danni particolari, a parte qualche crepature nelle abitazioni più vicine all’epicentro o il crollo di alcuni cornicioni. Le forze della protezione civile comunque insieme ai vigili del fuoco stanno monitorizzando tutta la zona interessata, a partire dal comune di Fivizzano il più vicino all’epicentro. L’ultima scossa è stata registrata alcuni minuti fa ed è stata individuata con una magnitudo di 4,0 gradi. Subito dopo la scossa di 5.2 gradi ne era stata registrata una seconda pari a 3.2 gradi. Tutte scosse piuttosto forte dunque che tengono nell’apprensione la popolazione. Dopo la prima scossa si era registrata la fuga nelle strade degli abitanti di molte città, da Viareggio a Massa e a Carrara, ma anche a Reggio Emilia. A Pisa è stato evacuato il consiglio comunale, mentre a Milano dove la scossa è stata avvertita molti distintamente è stata evacuata la Borsa. Si registrano diversi malori provocati dalla paura fra le persone più anziane. Paura anche nel levante ligure. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori