TERREMOTO EMILIA-ROMAGNA/ Sisma di 3.9 gradi tra Forlì e Cesena, oggi 11 luglio 2013

- La Redazione

Forte scossa di terremoto pari a 3.9 gradi della scala Rchter registrata stamattina alle ore 6 e 30 in provincia di Forlì e Cesena. Paura ma fortunatamenre nessun danno

sismografo_r439
Sismografo (Foto:Infophoto2)

Terremoto a Forlì-Cesena, oggi 11 luglio 2013 – La popolazione delle province di Forlì e Cesena è stata svegliata stamane da una forte scossa di terremoto pari a 3.9 gradi della scala Richter. L’epicentro è stato individuato fra i comuni di Bagno di Romagna e Verghereto, nel distretto sismico di Montefeltro, zona soggetta a numerosi eventi sismici. La scossa è stata registrata verso le ore 6 e 30 di mattina: stanno facendo seguito numerose altre scosse fortunatamente di magnitudo minore, classico sciame sismico che accompagna sempre le forti scosse di terremoto. La profondità della scossa è stata registrata a 8,3 chilometri, non si segnalano danni a edifici o persone. I comuni più vicini all’epicentro sono quelli di Santa Sofia, Sarsina, Casteldelci e Sant’Agata Feltria, in Romagna, e Badia Tedalda, Caprese Michelangelo, Chiusi della Verna e Pieve santo Stefano, nell’Aretino. L’ultima scossa in ordine di tempo è stata avvertita alle ore 8 e 40 con una magnitudo di 2.7 gradi. La scossa di 3.9 gradi è stata avvertita in un territorio molto esteso, fino anche a Firenze. Paura ma come dicevamo nessun danno. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori