TERREMOTO/ Oggi in Italia le scosse, magnitudo e comuni coinvolti. Giovedì 23 gennaio 2014 (alle ore 12.45)

Dopo le forti scosse di ieri in Campania (due terremoti di magnitudo 3.7 nel Cilento), l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha rilevato numerosi eventi sismici anche stanotte

23.01.2014 - La Redazione
sismografo_nuovo_R439
I terremoti di oggi (Infophoto)

Ancora un terremoto in provincia di Perugia (Umbria), stavolta di magnitudo 2.5 gradi sulla Scala Richter. Come riporta l’Ingv, il sisma si è verificato pochi minuti prima di mezzogiorno e il suo epicentro è stato localizzato con esattezza tra i comuni di Gubbio (Pg) e Pietralunga (Pg), gli unici presenti in un raggio di dieci chilometri dalle coordinate 43.391°N, 12.506°E, cioè il punto esatto in cui la scossa si è generata. Gli altri comuni interessati, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri, sono quelli di Apecchio (Pu), Cantiano (Pu), Piobbico (Pu), Montone (Pg), Scheggia e Pascelupo (Pg), Umbertide (Pg).

Dopo le forti scosse di ieri sera in Campania (due terremoti di magnitudo 3.7 nel Cilento), l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha rilevato numerosi eventi sismici anche questa notte. A tremare è soprattutto la provincia di Perugia (Umbria), in particolare l’area di Gubbio, dove dalle sei alle nove di mattina si sono verificate una decina di scosse: la più forte, avvenuta alle 8.10, ha raggiunto una magnitudo di 3.3 gradi sulla Scala Richter, con epicentro tra i comuni di Gubbio, Cantiano, Costacciaro, Pietralunga e Scheggia. Gli altri terremoti registrati nella stessa area sono invece stati di magnitudo compresa tra 2.3 e 2.6 gradi, oltre a tanti altri decisamente più lievi che probabilmente non sono neanche stati avvertiti dalla popolazione ma che confermano il persistere di un prolungato sciame sismico. Un ulteriore sisma di magnitudo 2.2 è stato rilevato nella notte in provincia di Parma (Emilia Romagna), nei pressi dei comuni (distanti non più di dieci chilometri dall’epicentro) di Fornovo Di Taro (Pr), Medesano (Pr), Terenzo (Pr) e Varano De’ Melegari (Pr). Gli altri comuni interessati, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri, sono quelli di Calestano (Pr), Collecchio (Pr), Felino (Pr), Fidenza (Pr), Fontanellato (Pr), Fontevivo (Pr), Langhirano (Pr), Noceto (Pr), Pellegrino Parmense (Pr), Sala Baganza (Pr), Salsomaggiore Terme (Pr) e Solignano (Pr).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori