Terremoto/ In Italia, oggi: scossa di M 2 in provincia di Sondrio sulle Alpi Retiche (5 settembre 2014, ore 12)

- La Redazione

Terremoto oggi, venerdì 5 settembre 2014. Una scossa di magnitudo pari a 2.6 gradi della Scala Richter è stata avvertita questa mattina in provincia di Avellino nell’Irpinia. 

sismografo_new_r439
Sismografo (Fonte Infophoto)

Trema ancora la terra in provincia di Sondrio (Lombardia), dove l’Ingv ha registrato un terremoto di magnitudo pari a 2 gradi della Scala Richter avvenuto alle ore 11.16 di oggi. La scossa è stata avvertita ancora una volta nel distretto sismico delle Alpi Retiche, con epicentro individuato con esattezza alle coordinate 46.4067°N, 10.5838°E e a una profondità di 12 chilometri. Diversi i comuni coinvolti, distanti non più di venti chilometri dal punto in cui il terremoto si è generato: Valfurva (So), Ponte Di Legno (Bs), Temù (Bs), Stelvio – Stilfs (Bz), Ossana (Tn), Peio (Tn) e Vermiglio (Tn).

Nuove scosse di terremoto sono state registrate oggi, venerdì 5 settembre 2014, in diverse aree del territorio italiano. Come riporta l’Ingv, un sisma di magnitudo pari a 2.6 gradi della Scala Richter è stato avvertito alle 5.22 del mattino in provincia di Avellino (Campania) nell’area dell’Irpinia. L’epicentro è stato localizzato a poca distanza (non più di dieci chilometri) dai comuni di Carife (Av), Castel Baronia (Av), San Nicola Baronia (Av), San Sossio Baronia (Av), Scampitella (Av), Trevico (Av), Vallata (Av), Vallesaccarda (Av), Villanova Del Battista (Av), Zungoli (Av), Anzano Di Puglia (Fg) e Monteleone Di Puglia (Fg). Altre due scosse, rispettivamente di magnitudo 2.3 e 2.1, si sono verificate questa mattina in provincia di Sondrio (Lombardia) sulle Alpi Retiche: in questo caso i comuni più vicini al punto in cui i terremoti si sono generati sono Valfurva (So), Ponte Di Legno (Bs), Prato Allo Stelvio – Prad Am Stilfser Joch (Bz), Stelvio – Stilfs (Bz), Ossana (Tn), Peio (Tn) e Vermiglio (Tn). Infine alle 5.20 un’altra scossa è stata rilevata in provincia di Perugia nei pressi di Gubbio, coinvolgendo anche i comuni di Costacciaro e Scheggia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori