Terremoto oggi / Lombardia, scossa di M 3 in provincia di Trento (in tempo reale, domenica 1 novembre 2015, ore 21.13)

- La Redazione

Terremoto oggi, domenica 1 novembre 2015. Trema la terra in provincia di Catanzaro, in Calabria, dove questa mattina è stato registrato un sisma di magnitudo 2.0 gradi.

sismografo_terremoto_nuovissima_r439
I terremoti di oggi (Infophoto)

Altra scossa di terremoto oggi in serata, e questa volta il sisma si fa sentire con una magnitudo significativa, oltre 3 gradi della scala Richter secondo quanto diffuso dall’Istituto Nazionale di Fisica e Vulcanologia (INGV), e con un ipocentro decisamente superficiale, 8,6 km, nei pressi della località Ledro, provincia di Trento. Tra i comuni più vicini c’è Riva del Garda, e li la scossa di terremoto è stata molto percepita dalla popolazione. Al momento non si hanno notizie di danni a persone e cose

L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha registrato un nuovo terremoto di magnitudo 2.4 gradi della Scala Richter al largo della costa calabrese nord-occidentale. L’epicentro è stato localizzato in mare al largo di Cosenza e nessun comune italiano è presente in un raggio di venti chilometri. Due lievi scosse sono avvenute poco dopo in provincia di Perugia (Umbria), entrambe di magnitudo 0.9 gradi: i comuni maggiormente coinvolti sono Città di Castello, San Giustino e Monte Santa Maria Tiberina.

Un terremoto di magnitudo 1.5 gradi della Scala Richter è stato avvertito poco fa in provincia di Salerno, in Campania. La scossa è avvenuta verso le 10.45 del mattino tra i comuni di Castelnuovo di Conza, Santomenna, Sant’Andrea di Conza, Conza della Campania, Pescopagano, Laviano, Teora, Cairano, Castelgrande e Caposele, tutti presenti in un raggio di dieci chilometri dall’epicentro. Il sisma ha interessato altri comuni, ma più distanti dal punto in cui si è generato: entro i quindici chilometri ci sono Calabritto, Valva, Calitri, Andretta, Colliano, Morra De Sanctis, Rapone, Lioni, Muro Lucano e Senerchia.

Trema la terra in provincia di Catanzaro, in Calabria, dove questa mattina l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha registrato un terremoto di magnitudo 2.0 gradi della Scala Richter. Il sisma si è verificato poco dopo le 4 con epicentro localizzato a non più di dieci chilometri dai comuni di Sorbo San Basile, Taverna, Albi, Magisano, Fossato Serralta, Pentone, Cicala, Sellia, Gimigliano, Zagarise, Carlopoli e Panettieri. Gli altri comuni coinvolti, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri, sono San Pietro Apostolo, Simeri Crichi, Tiriolo, Sersale, Serrastretta, Bianchi, Miglierina, Cerva, Soveria Simeri, Marcellinara, Amato, Petronà, Colosimi, Settingiano, Catanzaro, Andali, Soveria Mannelli, Parenti, Cotronei, Decollatura, Belcastro, Feroleto Antico, Mesoraca, Pianopoli e Petilia Policastro. Verso le 9.30 un’altra scossa di magnitudo 1.2 gradi è stata avvertita nella provincia di Macerata, nelle Marche: in questo caso i comuni più vicini all’epicentro sono Visso, Preci, Monte Cavallo, Ussita e Sellano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori