Terremoto oggi / Marche, sciame sismico sui Monti della Laga in provincia di Ascoli Piceno: la scossa più forte di M 3 (11 febbraio 2015, ore 18.55)

- La Redazione

Terremoto oggi, mercoledì 11 febbraio 2015. Due scosse sono state registrate stanotte in provincia di Messina (Sicilia). Entrambi gli eventi si sono verificati vicino la costa settentrionale

sismografo_new_r439
Sismografo (Fonte Infophoto)

Uno sciame sismico si sta verificando in questi minuti in provincia di Ascoli Piceno nelle Marche. Come fa sapere l’Ingv, diverse scosse di terremoto hanno interessato il distretto sismico dei Monti della Laga: la più forte ha raggiunto una magnitudo pari a 3 gradi della Scala Richter, con epicentro localizzato a non più di dieci chilometri di distanza dai comuni di Acquasanta Terme (Ap) e Arquata Del Tronto (Ap). Gli altri comuni interessati, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri, sono Montegallo (Ap), Montemonaco (Ap), Palmiano (Ap), Roccafluvione (Ap), Venarotta (Ap), Accumoli (Ri), Amatrice (Ri), Campotosto (Aq), Rocca Santa Maria (Te) e Valle Castellana (Te). Nella stessa zona sono stati rilevati anche altri terremoti più lievi, di magnitudo compresa tra 2 e 2.8 gradi, ma al momento non si hanno segnalazioni di danni o feriti.

Nuove lievi scosse di terremoto sono state registrate nelle ultime ore in diverse aree del territorio italiano. Come riportato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), un sisma di magnitudo pari a 1.8 gradi della Scala Richter si è verificato pochi minuti fa in provincia di Catanzaro (Calabria) con epicentro localizzato nei pressi dei comuni di Soveria Simeri (Cz), Sellia Marina (Cz) e Cropani (Cz). Un altro terremoto di magnitudo 1.4 è stato rilevato poco prima in provincia di Viterbo nel Lazio, dove ha interessato i comuni (presenti in un raggio di venti chilometri dall’epicentro) di Tuscania (Vt), Arlena Di Castro (Vt) e Marta (Vt).

Due scosse di terremoto sono state registrate questa notte in provincia di Messina (Sicilia). Come riportato dall’Ingv, entrambi gli eventi sismici si sono verificati nei pressi della costa siciliana settentrionale: il primo ha raggiunto una magnitudo pari a 2.9 gradi della Scala Richter, mentre il secondo è arrivato fino a 3.1 gradi. L’epicentro è stato localizzato a non più di dieci chilometri dai comuni di Alcara Li Fusi (Me), Capri Leone (Me), Castell’Umberto (Me), Frazzanò (Me), Galati Mamertino (Me), Longi (Me), Militello Rosmarino (Me), Mirto (Me), Naso (Me), San Marco D’Alunzio (Me), San Salvatore Di Fitalia (Me), Tortorici (Me) e Torrenova (Me). Gli altri comuni interessati, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri dall’epicentro, sono Brolo (Me), Capo D’Orlando (Me), Ficarra (Me), Floresta (Me), Gioiosa Marea (Me), Piraino (Me), Raccuja (Me), San Fratello (Me), Sant’Agata Di Militello (Me), Sant’Angelo Di Brolo (Me), Sinagra (Me), Ucria (Me), Acquedolci (Me) e Maniace (Ct).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori